Ospedale Nottola: denuncia capogruppo regionale F.I. Marchetti ; Scaramelli (Pd), “da Marchetti mero linciaggio mediatico. Non si fa politica sulla pelle dei lavoratori e dei cittadini”.Il presidente della commissione sanità del Consiglio regionale risponde alle accuse del capogruppo di Forza Italia

“Le dichiarazioni del Consigliere regionale di Fi Maurizio Marchetti su Nottola sono mero linciaggio mediatico. Chieda scusa a medici e professionisti che ogni giorno con dedizione e competenza vi lavorano”. Così Stefano Scaramelli, presidente della commissione sanità, risponde all’attacco del Consigliere di Forza Italia. “Dichiarazioni e interrogazioni fatte col solo scopo di creare allarmismo e insinuare paura – continua Scaramelli-. . Correlare dati di mortalità relativi al 2010 con le attività sanitarie che si svolgono a Nottola non solo crea allarmismo su notizie false ma getta anche discredito sui professionisti che ogni giorno prestano la propria opera a Nottola. La mancanza di argomenti, di temi, di idee di Forza Italia è imbarazzante. Non si fa politica sulla pelle dei lavoratori e dei cittadini che si rivolgono alle nostre strutture sanitarie pubbliche. Non si creano paure infondate nelle persone. Le paure peraltro esistono, al pari delle morti naturali. Sono condizione dell’essere umano a cui chi ricopre ruoli istituzionali deve fornire risposte concrete al fine di sedare le prime e ridurre là dove è possibile, e la scienza e la medicina lo consentono, le seconde. L’ospedale di Nottola in questi anni è divenuto punto di riferimento come presidio medico sanitario per un’area vasta che, oltre la Valdichiana e l’Amiata arriva fino al Trasimeno. Beneficerà a breve anche di un investimento che supera i 2 milioni di euro per ristrutturare il Pronto soccorso e adeguare la propria struttura alle esigenze più moderne della medicina d’urgenza.  Tutto sembra lecito in questo stagione politica fatta di fakenews e mistificazioni della realtà; ma al combinato disposto tra fomentazione della paura e falsa informazione, chi rappresenta le istituzioni, come nel mio caso, è chiamato a reagire facendo della verità e della serietà il primo metro di riferimento del proprio agire”.