Piancastagnaio: Coronavirus; sindaco Vagaggini, il numero delle mascherine consegnate ha oltrepassato le 10.000 unità.

Il sindaco di Piancastagnaio Luigi Vagaggini ha comunicato “con immensa soddisfazione” che la scorsa settimana il numero delle mascherine consegnate ha oltrepassato le 10.000 unità. “E questo è solo il primo step di un incredibile progetto di volontariato- ha ricordato –  nato grazie ad una sinergia che lascia senza parole. Come Amministrazione Comunale abbiamo colto al volo la proposta di Roberto Rossetti, a cui si è aggiunto immediatamente Claudio Renai, due nostri concittadino Pellettieri e hanno lanciato l’idea. La carenza dei dispositivi di protezione era palese, e già ci stavamo muovendo informandoci sui materiali idonei per la realizzazione ed il loro reperimento. Dalla proposta di Roberto alla realizzazione del primo prototipo sono trascorse poche ore. Era il 16 marzo quando il primo prototipo è stato realizzato da Enzo Piccini. Abbiamo subito pensato di mettere a disposizione i locali dell’Alta Scuola di Pelletteria di Piancastagnaio. Il presidente Elvio Fé e tutti gli insegnanti si sono resi immediatamente disponibili. L’assessore Franco Capocchi si è prodigato per il reperimento del materiale e l’azienda Floramiata ha risposto immediatamente donandoci il TNT e l’elastico necessario a far decollare il progetto.Ma la cosa straordinaria è stata il susseguirsi di adesioni da parte di tante aziende di pelletteria e di tanti volontari professionisti del settore. Uno spirito di collaborazione e di unione paesana indescrivibile, che ci ha permesso di consegnare oltre diecimila mascherine in poco più di una settimana.
Un progetto nato senza promesse eclatanti, ma solo con la voglia di collaborare e aiutare le persone a proteggersi da questo virus, che ha visto il nostro paese tra i più colpiti.Obiettivo primario era fornire le famiglie del nostro comune confezioni da 3 mascherine ciascuna, attraverso la distribuzione gratuita attraverso i negozi alimentari di prima necessità, ancora in atto.Grazie alla preziosa collaborazione della Misericordia di Piancastagnaio, è stato possibile il continuo rifornimento, e la copertura delle zone dove non sono presenti negozi alimentari.Sono state rifornite e continuiamo a farlo costantemente le nostre case di riposo, Casa Pacelli e La Colta, che hanno un grande consumo per ovvi motivi.Tutti i corpi di pubblica sicurezza: Vigili del Fuoco, Vigili Urbani, Carabinieri, ma anche Medici di Famiglia e le Parrocchie. Abbiamo evaso tutte le richieste che ci sono pervenute dalle varie attività locali: Ufficio Postale, Floramiata, ditte edili, agenzie di assicurazione, corrieri, banche, idraulici, lavanderia, ottica, negozi di prima necessità alimentari e non. Ma ci siamo occupati di fornire anche Unità Sanitarie locali e territoriali di cui non facciamo nomi per correttezza. Siamo riusciti a coprire anche le esigenze del Comune di Castellazzara e Pitigliano, la Curia e molto altro.Tutto questo è stato possibile grazie al forte sentimento di unità e collaborazione di tanti Pianesi, di cui sono veramente fiero, e che voglio ringraziare dal profondo del cuore.Tanti pellettieri, che hanno dimostrato di essere delle persone speciali, oltre ad essere Professionisti con la P maiuscola. Tutte le mascherine sono state realizzate seguendo le direttive di ESTAR Toscana, durante le lavorazioni sono stati rispettati gli standard di sicurezza richiesti, sono stati igienizzati accuratamente tutti i piani di lavoro, e tutti prodotti finiti hanno avuto una sanificazione finale al momento del confezionamento. Nulla è stato lasciato al caso.Una cura di produzione e una professionalità di alto livello.Ricordo che le mascherine sono lavabili a 60°.”