Piancastagnaio: inaugurati l’ascensore inclinato e il binocolo per poter osservare meglio l’ampio panorama

Inaugurati stasera a Piancastagnaio l’ascensore inclinato e  un binocolo. La notte di San Lorenzo  ha portato con sé i desideri delle stelle cadenti ma anche sogni già realizzati. Il primo e più importante è l’ascensore inclinato, che  inaugurato nell’occasione . Si tratta di un investimento fondamentale da parte del Comune: serve a superare il dislivello di uno sperone di roccia, che pone una barriera altrimenti insormontabile tra il centro abitato e la zona a sud di Piancastagnaio. Da ora in avanti, dalle fonti di Natali e di Borgo, si potrà raggiungere rapidamente la zona Liccia e dei giardini Nasini, dove si trovano la rocca Aldobrandesca e il palazzo comunale. Nell’area a valle, il Comune ha già acquistato dei terreni per realizzare parcheggi, in modo da poter liberare il centro dalle auto, permettendo di raggiungere rapidamente anche la zona dei negozi, delle scuole e dei servizi. Altro sogno realizzato è quello di Nello Angelini, un anziano pianese che tanto aveva insistito con l’amministrazione comunale per far posizionare ai giardini Nasini un binocolo, in modo da poter osservare ancor meglio l’ampio panorama che spazia sugli ultimi lembi della Toscana e arriva nella Tuscia. Purtroppo, Nello non ce l’ha fatta a sopravvivere all’acquisto e al posizionamento del suo agognato binocolo che, per questo motivo, gli è stato dedicato .