Piancastagnaio: notte da “Far West”. Carabinieri bloccano giovane polacco che, in evidente stato di alterazione,  minacciava i clienti di un locale

di Massimo Cherubini

Notte da “far-west” in un esercizio pubblico di Piancastagnaio. I carabinieri, dopo un vero e proprio “blitz” riescono a bloccare un giovane di origine polacca, noto per precedenti e per varie risse provocate in altri locali dei paesi dell’Amiata, giunto alle mani con un tranquillo avventore del locale. E’ quasi la mezzanotte di sabato scorso quando la proprietaria del bar “Campo di Fiera”, chiama i carabinieri perché all’interno del locale c’è un giovane in evidente stato di alterazione che minaccia i clienti. Nel volgere di breve tempo sul posto arrivano i carabinieri della locale stazione e quelli del nucleo operativo della compagnia di Montalcino, in zona per i costanti controlli del territorio. Quando i militari fanno ingresso nel locale trovano una situazione “tesa”, da “resa dei conti”. Tempestivo, rapido, efficace, l’intervento dei militari per fermare il giovane noto per la sua incontrollabile forza. Dopo esser stato bloccato viene condotto in caserma , fermato per gli accertamenti di legge, perquisito. Persona, come detto, nota non solo alle forze dell’ordine ma a tanti, tantissimi, cittadini dei paesi amiatini che sono rimasti coinvolti, e sconvolti, dagli atti violenti di questo soggetto per il quale le competenti autorità hanno, più volte, richiesto provvedimenti, a partire da quello di espulsione e rimpatrio.Di recente, lo scriviamo per dovere di cronaca, ad Abbadia San Salvatore, dove il polacco è stato protagonista di violenti episodi, ripreso e fotografato a “passeggio” con un’arma impropria, hanno pensato ad una sorta di petizione popolare per chiedere provvedimenti. Carabinieri feriti, risse in alcuni locali. Un periodo davvero buio, poi tutto pareva essersi assopito, rientrato nelle regole di quella civile convivenza che spesso vengono violate. Speranze svanite, per quanto, avvenuto a Piancastagnaio nella notte tra sabato e domenica.