Pienza: i Carabinieri arrestano per spaccio di sostanze stupefacenti due giovani che sono stati associati al carcere senese di “Santo Spirito”. Rinvenute anche nelle loro abitazioni parecchie dosi di  sostanze stupefacenti e materiale per il loro confezionamento

Stanotte alle ore 01.30 circa, a Pienza, durante un normale servizio di controllo del territorio, carabinieri della locale Stazione hanno intimato l’alt a un’autovettura Smart che, al segnale dei militari, invece che fermarsi si è data immediatamente alla fuga, superando in velocità il posto di controllo.Dopo un breve inseguimento i militari hanno raggiunto i fuggitivi, li hanno bloccati, sottoponendoli poi a perquisizione e identificazione. Il conducente è risultato essere un 33enne pregiudicato di Foiano della Chiana, mentre il passeggero era un 24enne di Gallipoli (LE), pregiudicato anch’egli, residente a Castiglion del Lago. Quest’ultimo al momento della fuga ha gettato in cunetta un involucro, come i carabinieri hanno potuto ben osservare.All’interno dell’involucro, una volta recuperato, sono state rinvenute 19 dosi di sostanza stupefacente suddivise in:tre dosi di cocaina per un peso lordo di gr. 1,4, undici dosi di ketamina per un peso lordo di gr. 9,6 e cinque dosi di anfetamine per un peso lordo di gr. 3,8.A questo punto sono stati fatti intervenire i carabinieri in borghese del NOR della Compagnia CC di Montepulciano, aliquota operativa. La perquisizione inizialmente orientata alle persone e all’autovettura, è stata così estesa alle abitazioni dei fermati e presso il domicilio poliziano del più giovane degli stessi sono stati rinvenuti ulteriori gr. 2 di hashish, mentre presso l’abitazione del foianese sono stati trovati  gr. 8,7 di cocaina, gr. 6 di anfetamine suddivise in tre dosi, gr. 1 di ketamina, gr. 44 di marijuana, gr. 120 di hashish, un bilancino elettronico, materiale per il confezionamento della sostanza stupefacente, nr. 3 piante di canapa indiana, una serra per la coltivazione di marijuana, attrezzata con lampada solare, termostato e ventola per l’aerazione. In relazione a tutto questo armamentario i due amici sono dichiarati in arresto per detenzione finalizzata allo spaccio di sostanze stupefacenti e, completata la verbalizzazione degli avvenimenti e di quanto compiuto, i due sono stati associati al carcere senese di santo Spirito a disposizione della Procura della Repubblica presso il Tribunale di Siena, informata con CNR dai carabinieri di Pienza.