Previsioni meteorologiche dal 16  al 22 febbraio

Di Ignazio Cesaroni  Staff CMM – info@meteomacciano.it

COSA  E’  SUCCESSO:Settimana senza precipitazioni registrate ma in concreto senza grandi eventi a livello meteoclimatico locale.Tutto ciò è dovuto ad un campo di alta pressione – che gradualmente è andato rinforzando già da 48/72 ore – il quale sta mantenendo condizioni di  elevato soleggiamento giornaliero con ovviamente una assenza totale di fenomeni, il tutto associato a valori termici elevatissimi per la metà febbraio. A questo proposito ricordiamo che proprio il giorno 14, la temperatura massima registrata dalla stazione di Castiglione del Lago è stata di ben 18,7°c un dato mai visto a metà inverno. Il  rovescio della medaglia di questa situazione sta tutto nel fenomeno di “Inversione termica” durante il quale fino a metà mattinata le temperature in pianura risultano negative mentre in collina e ancora di più in montagna sono di 6/8° più elevate.In buona sostanza una primavera anticipata e anomala.

LA  SITUAZIONE  IN  QUOTA: Diciamo subito che il grande campo di alta pressione si manterrà per tutto il periodo previsionale considerato, per cui le condizioni di stabilità locale proseguiranno – con pochissime variazioni sul tema -almeno fino a giovedì prossimo; va detto però – per correttezza – che le proiezioni modellistiche a più lunga scadenza sembrerebbero propendere per una ulteriore prosecuzione dell’alta pressione almeno fino alla fine di febbraio ma poichè si tratta di tendenze a lungo termine – come sempre  in casi del genere – preferiamo usare una sana prudenza onde evitare future smentite clamorose e poco professionali.Tornando alla situazione barica europea  il campo anticiclonico nel week end abbraccerà tutto il continente con valori di pressione decisamente elevati non solo al suolo ma anche in quota, questo elemento terrà ben lontane le fredde e piovose perturbazioni le quali saranno costrette a scorrere a latitudini più settentrionali, bel lontane dal Mediterraneo.Lunedì e martedì prossimi la pressione tenderà leggermente a calare e con essa anche le massime diurne mantenendo la consueta stabilità complessiva, in conclusione una lunga situazione di stallo che porterà ad un inevitabile aumento degli agenti inquinanti e polveri sottili specialmente nei grandi centri urbani a causa dell’assenza di ventilazione e conseguente rimescolamento dell’aria.

CONSEGUENZE  AL  SUOLO:

SABATO 16 :Condizioni di cielo sereno intera giornata,vento assente,minime in parziale negative in pianura, 2/3°c in collina; massime molto elevate per il periodo 12/13°c.

DOMENICA 17:Mantenimento di condizioni stabili con cielo sereno senza nubi, vento debole o assente, minime negative in pianura, 3/4°c in collina; massime elevate senza variazioni 12/14°c.

LUNEDI’ 18: Nuvolosità variabile con ampie schiarite e parziali addensamenti ore centrali,vento assente, mimime stabili 3/4°c massime lieve calo 10/11°c.

MARTEDI’ 19: Nuvolosità alta e stratificata intera giornata senza nessun fenomeno associato, ventilazione del tutto assente, minime mattutine 2/3°c massime diurne in parziale diminuzione 9/10°c.

MERCOLEDI ’20: Nuvolosità estesa e persistente con cielo coperto per nubi alte e stratificate ma senza fenomeni associati, ventilazione debole SE, minime stabili 3/4°c massime diurne senza particolari variazioni 8/9°c.

GIOVEDI’ 21: Condizioni analoghe ai gg precedenti con cielo coperto per nuvolosità stratiforme ma senza nessun fenomeno collegato, ventilazione debole NE, minime invariate 3/4°c massime senza variazioni di rilievo.

VENERD’I 22:Nuvoloso al mattino ma con tendenza a rapido miglioramento nel corso della giornata, sereno o poco nuvoloso ore centrali e pomeriggio, ventilazione debole variabile, minime rigide ma stabili 2/3°c massime elevate per il periodo 11/14°c.