Previsioni meteorologiche dal 22 al 28 dicembre

Di Ignazio Cesaroni Staff CMM -info@meteomacciano.it

COSA  E’  SUCCESSO:Dopo le deboli nevicate locali a quote collinari del recente passato, correnti fredde nord occidentali in quota e localmente anche al suolo hanno mantenuto valori termici prossimi allo zero e in talune mattinate al di sotto di tale soglia creando qualche disagio alla circolazione veicolare a causa della formazione di ghiaccio.In alcun casi l’escursione termica giornaliera è stata davvero irrisoria favorendo la persistenza di nubi alte e stratificate con associati altri episodi di neve mista ad acqua a quote pianeggianti e di neve/nevischio alle quote collinari.Gli ultimi giorni della settimana appena trascorsa hanno visto un graduale aumento delle temperature massime e minime mentre la ventilazione si è mantenuta non particolarmente intensa, generalmente di quadranti nord occidentali.

LA  SITUAZIONE  IN  QUOTA:Come sempre partiamo con l’osservazione dalle condizioni iniziali della pressione in quota a livello continentale che  – fissata per sabato 22 –  l’Europa risulta quasi tagliata in due: a nord da una serie di perturbazioni collegate a due minimi, uno sull’ Atlantico e uno sulla Polonia con associata aria molto fredda mentre più a sud, tutta la fascia del mediterraneo centrale è interessata da un campo di alta pressione portatore di aria più calda di origine nord africana, che tenderà lentamente a prendere il sopravvento. Nelle successive 48 ore l’alta pressione riuscirà a  guadagnare terreno riuscendo così ad estendersi più a nord sul continente europeo.Queste condizioni però non stanno a significare che automaticamente sulla nostra penisola avremo tempo bello e soleggiato infatti  la risalita di aria più calda rispetto al recente passato creerà le condizioni per la formazione di un debole minimo sulle nostre regioni nord-orientali in successivo spostamento sulla Corsica.Questa condizione farà si che il cielo – durante le giornate natalizie – si manterrà nuvoloso e coperto senza precipitazioni consistenti sulla nostra area ma con associato un recupero dei valori termici minimi e massimi.

LE  CONSEGUENZE  AL  SUOLO:

SABATO 22:

Cielo coperto per nubi stratificate intera giornata, vento debole Sud,minime in rialzo 8/9°c massime in aumento 12/13°c.

DOMENICA 23:

Irregolarmente nuvoloso a tratti coperto per nubi alte e stratificate, vento assente, minime stazionarie 8/9°c massime invariate 11/13°c.

LUNEDI’ 24:

Nuvoloso al mattino parzialmente coperto ore centrali con brevi aperture instabilità in serata, minime lieve calo 6/7°c massime stazionarie 12/13°c,vento assente.

MARTEDI’ 25 ( Natale):

Nuvoloso al mattino ma con tendenza a schiarite nelle ore centrali con prevalenza di soleggiamento, ventilazione debole NE, minime e massime in diminuzione previste 2/3°c e 6/8°c.

MERCOLEDI’ 26:

Minime mattutine rigide 1/2°c e massime stabili 6/8°c, cielo parzialmente nuvoloso con alternanza di addensamenti compatti e aperture, ventilazione del tutto assente.

GIOVEDI’ 27:

Debole instabilità notturna associata ad un nuovo aumento delle nubi con cielo coperto, ventilazione del tutto assente, minime ancora rigide 3/4° e massime invariate 7/8°c.

VENERDI’ 28:

Cielo coperto per nubi stratificate intera giornata ma senza fenomeni associati, vento assente, minime in parziale recupero 6/7°c massime previste 9/10°.