Previsioni meteorologiche dal 5 all’11 gennaio

Di Ignazio Cesaroni  Staff CMM

info@meteomacciano.it

COSA  E’  SUCCESSO:Gli ultimi giorni dell’anno sono stati caratterizzati in pianura e anche a quote collinari- come spesso accade in condizioni di alta pressione invernale – da nebbie estese e persistenti con tassi di umidità estremamente elevati e ovviamente in totale assenza di ventilazione.Dalla notte di S.Silvestro a seguire, correnti nord orientali in quota hanno rapidamente dissolto le nebbie portando a condizioni di cielo sereno o poco nuvoloso,  preannunciando l’arrivo della massa d’aria gelida dalle regioni balcaniche che attualmente ci sta interessando – sempre con condizioni di cielo poco nuvoloso – ma con minime notturne e mattutine ben al di sotto dello zero termico.

LA  SITUAZIONE  IN  QUOTA:

L’inverno 2019 sta entrando nella sua fase più intensa con una serie di eventi meteorologici molto complessi che hanno la loro genesi scatenante in un elevato riscaldamento della stratosfera sopra al polo ( approfondimento a questo link http://www.osservatorioadstatuas.it/cose-un-sudden-stratospheric-warming/ ). Questo riscaldamento stratosferico polare – per una sorta di effetto domino – sta causando a sua volta la discesa di aria gelida dalle steppe russo/ucraine fin sui Balcani fino ad interessare in maniera diretta le nostre regioni del medio versante adriatico – con nevicate abbondanti anche sulle coste associate ad un crollo verticale delle temperature nel centro Italia.Tutto ciò – in buona parte – è dovuto anche al forte campo di alta pressione presente da giorni sulle isole britanniche, il quale con la sua posizione statica, di fatto impedisce alle correnti occidentali atlantiche di entrare in Europa e nel Mediterraneo centrale, favorendo ulteriormente la discesa di aria gelida polare da est -.Lo sviluppo delle masse d’aria continentali vedrà per il fine settimana una parziale attenuazione dei fenomeni nevosi nel versante adriatico mentre le nostre regioni centrali NON vedranno cadere alcun fiocco di neve – almeno per questo fine settimana – mentre le temperature molto rigide oggi venerdì, si manterranno negative al mattino anche domani per poi tornare lentamente sopra lo zero da domenica a seguire, ventilazione debole dai quadranti settentrionali.La complessità della situazione ci indica per la fine della prossima settimana – dopo questa breve pausa – un nuovo e più “mirato” flusso di aria gelida di origine polare, causato dal parziale ritiro dell’alta pressione britannica verso ovest, uno spostamento che dovrebbe lasciare il passo alla formazione di un minimo depressionario sulle nostre regioni centrali – giovedì prossimo – con alta possibilità di NEVE anche nella nostra area e non solamente a quote collinari, ma per tutti gli “sviluppi del caso” vi rimandiamo al consueto aggiornamento meteo del Martedì sul sito e canali social di Centro Meteo Macciano.

CONSEGUENZE  AL  SUOLO:

SABATO 5:Minime negative -3/-1°c massime in parziale recupero 5/6°c, poco nuvoloso al mattino copertura in aumento nel pom/sera, vento debole variabile.

DOMENICA 6:Parzialmente nuvoloso con brevi aperture ore centrali, vento debole SO, minime rigide in lieve recupero 2/3°c massime in lieve aumento 7/8°c

LUNEDI’ 7:Foschia mattutina in pianura seguita da cielo poco nuvoloso in collina,minime senza variazioni -1/1°c massime stabili 5/6°c, vento assente.

MARTEDI’ 8:Cielo coperto intera giornata con debole instabilità giornaliera,minime rigide ma stazionarie 0/1°c massime previste senza particolari variazioni 5/6°c, ventilazione debole meridionale.

MERCOLEDI’ 9:Generalmente nuvoloso o coperto con tendenza a parziali schiarite mattutine seguite da debole instabilità pomeridiana, ventilazione in rinforzo da NO, minime rigide ma stazionarie 0/1°c massime invariate 5/6°c.

GIOVEDI’ 10:Cielo molto nuvoloso e coperto intera giornata con debole instabilità locale, minime rigide e negative -2/-3°c massime in calo sensibile 4/5°c, ventilazione debole nord occidentale.

VENERDI’ 11:Cielo coperto intera giornata con parziali e momentanee aperture ore centrali, minime mattutine negative -1/-2°c massime diurne senza variazioni di rilievo 4/5°c, vento moderato NE.