Radicofani: lettera Alessandro Ficola ,” quanto dichiarato su social o giornali dal nostro ex candidato Sindaco non rappresenta il pensiero della lista perché non condiviso e comunque , parlo per me ,  non rappresenta il mio”  

Da Alessandro Ficola , candidato a consigliere comunale di Radicofani nella lista guidata da Massimo Magrini , riceviamo una lettera che pubblichiamo

“Buongiorno Direttore ,   nel ringraziarla per il puntuale ed imparziale lavoro di informazione che con grande professionalità e costanza ogni giorno porta avanti con i suoi collaboratori, le invio la presente per chiederle la cortesia di un dovuto chiarimento su quelli che sono stati gli eventi della lista Uniti per Radicofani e Contignano al fine di dare giusta informazione alla cittadinanza.  Dopo la schiacciante sconfitta elettorale del 2019, mi trovavo all’estero per la precisione a Stoccolma ed al rientro non ho riscontrato nel nostro candidato a Sindaco la volontà di un’analisi del voto con relative riflessioni, né una volontà di dare rappresentanza in minoranza al Capoluogo ed alla Frazione, i consiglieri con uno due voti in più si sono insediati e fine del dialogo, confronto, condivisione, lavoro di squadra o politico.      Per questo motivo ci tengo a chiarire con la cittadinanza tutta, che quanto dichiarato su social o giornali dal nostro ex candidato Sindaco non rappresenta il pensiero della lista perché non condiviso e comunque , parlo per me ,  non rappresenta il mio.   Ogni necessità che mi viene avanzata da concittadini ed elettori è da me condivisa direttamente con il Sindaco eletto Francesco Fabbrizzi, con grande serenità e reciproco rispetto indipendentemente dalla differenza di vedute o pensiero e con Anna Bonsignori che ringrazio, ma non con il capogruppo di minoranza.   Nell’augurare alla maggioranza e minoranza un proficuo e buon lavoro nell’interesse del nostro meraviglioso territorio e Comune, le affido queste poche righe che potrà nel suo totale libero arbitrio decidere di pubblicare o meno, la ringrazio e saluto cordialmente. In fede Alessandro Ficola”