Saldi : subito pienone al Valdichiana Outlet Village.Lunghe code in uscita dal casello A1 Valdichiana, esauriti i parcheggi e l’area di sosta camper

Temperature esterne intorno allo zero, ma saldi invernali caldissimi al Valdichiana Outlet Village, che fin dalle prime ore ha fatto registrare un’affluenza di visitatori straordinaria, smentendo di fatto coloro che, evocando il Black Friday e le Feste di Natale, prevedevano una partenza fiacca. Niente di tutto questo: “Siamo molto soddisfatti dell’avvio dei saldi – dichiara il Center Manager Riccardo Lucchetti infatti registriamo un deciso incremento di visitatori rispetto allo scorso anno.  È presto per trarre conclusioni, avremo la misura dell’andamento delle vendite a prezzi scontati entro le prime due settimane, ma è certo che siamo partiti molto bene“.Il segnale della partenza col botto delle vendite a prezzi scontati nella Land of Fashion di Foiano della Chiana, è dato dall’entità delle code formatesi in uscita dal casello Valdichiana della A1 ben prima dell’orario di apertura dei 140 punti vendita. Non solo. Anche l’area camper attrezzata è stata ben presto interamente occupata, a riconferma di un fenomeno che si va sempre più affermando, quello dello “shopping tourism”: intere famiglie che inseriscono tra le mete da visitare, oltre ai meravigliosi centri etruschi e medievali di questo angolo di Toscana, anche il “borgo toscano” della moda e del risparmio, per approfittare dei saldi sul prezzo outlet. Ed è così che nel Village il “parlar toscano” risulta decisamente stemperato da altri dialetti: è infatti da Lazio, Umbria, Marche ed Emilia Romagna, che proviene un’altissima percentuale di visitatori, oltre che dalle province toscane di Siena, Firenze, Grosseto, Livorno, Pisa e naturalmente dall’aretino. L’orientamento degli acquisti dei visitatori del Valdichiana Outlet Village, va soprattutto verso i cosiddetti “capi spalla”, come cappotti, giacconi, abiti, gonne, sui quali è possibile un risparmio importante. Molti altri vanno alla ricerca di scarpe o accessori come sciarpe, guanti o cinture. I più giovani puntano a capi informali e colorati, in particolare felpe, jeans e piumini, cogliendo l’occasione di aggiornare il proprio guardaroba a prezzi più vantaggiosi.