San Casciano dei Bagni: al confine con il Lazio, la statua dedicata alla Francigena. Verrà inaugurata nella frazione di Ponte a Rigo domenica 8 settembre

Ponte a Rigo, ultimo lembo di Toscana, sottolinea con una scultura il passaggio della Via Francigena. Si tratta di una frazione del Comune di San Casciano dei Bagni, dove domenica prossima (8 settembre) verrà inaugurata una scultura realizzata, e donata, da Michele Bruni. Un’opera dal titolo significativo: “Cammini”. L’appuntamento è nel pomeriggio (ore 18) alla chiesa di Santa Elisabetta, per la benedizione da parte del vescovo di Montepulciano Chiusi e Pienza Stefano Manetti. Parteciperanno il sindaco Agnese Carletti e l’artista, ma sono previsti anche gli interventi del presidente dell’associazione Amici della Via Francigena Siena Sud, di Giovanni Corrieri dell’Associazione toscana Vie Francigene  e  di Immacolata Coraggio della struttura di accoglienza Domus pellegrini di Montefiascone.  Al termine, esibizione del Coro della Via Francigena e aperitivo. «Forse non tutti sanno – afferma il sindaco Agnese Carletti – che Ponte a Rigo rappresenta l’ultima tappa della Francigena, al limitare del Lazio.  Sono numerosi i pellegrini che pernottano all’Accoglienza di Santa Elisabetta, gestita dagli abitanti, lasciano un biglietto di ringraziamento e proseguono per Roma. Questa scultura è un simbolo di protezione e ospitalità, di saluto e benedizione. Il ringraziamento, a nome della comunità che rappresento, va ai volontari che accolgono i viandanti e a Michele Bruni che ci ha donato la sua bellissima opera».