San Quirico d’Orcia: dal 14 al 21 agosto torna la rassegna “Paesaggi Musicali Toscani”. Omaggio a Beethoven nei luoghi più suggestivi della Val d’Orcia

Otto concerti di musica classica, omaggio a Ludwig Van Beethoven, nei luoghi più suggestivi della Val d’Orcia nell’estate post emergenza Covid-19. E’ stato svelato il programma – dal 14 al 21 agosto – di Paesaggi Musicali Toscani 2020, la rassegna di musica classica organizzata da Comune di San Quirico d’Orcia con il patrocinio della Regione Toscana e dell’Associazione Europea Vie Fancigene in collaborazione con l’associazione culturale “Musica Insieme”. «In un’estate ancora caratterizzata dalle misure di contenimento dell’emergenza coronavirus – sottolinea l’assessore alla cultura del Comune di San Quirico d’Orcia, Marco Bartoli –, Paesaggi Musicali Toscani rappresenta un simbolo della ripartenza per tutto il nostro territorio. E ripartiamo dalla cultura, dalla musica, dalla bellezza dei nostri luoghi, per offrire ai turisti una serie di eventi unici in location suggestive ed emozionanti di San Quirico e della Val d’Orcia».   Il via all’edizione 2020 venerdì 14 agosto (ore 21.15) ai Giardini Nilde Iotti con il “Quartetto di Cremona”, con Cristiano Gualco e Paolo Andreoli, violini; Simone Gramaglia, viola; Giovanni Scaglione, violoncello; eseguiranno Ludwig van Beethoven, Quartetto Op.59 no. 2 in mi minore e Quartetto Op. 127 in mi bemolle maggiore.  Domenica 16 agosto (ore 21.15), Giardini Nilde Iotti, concerto del Trio Il Furibondo, con Liana Mosca, violino; Gianni De Rosa, viola; Marcello Scandelli, violoncello; Ludwig Van Beethoven, Trio n.1 in sol maggiore Op.9; Franz Schubert, Trio in si bemolle maggiore D.471; Alexis Roland-Manuel, Trio in mi maggiore (dedicato a Maurice Ravel). Il programma di Paesaggi Musicali Toscani prosegue lunedì 17 agosto (ore 18.30) nel borgo medievale di Vignoni, immerso nella splendida campagna della Val d’Orcia, a pochi chilometri da San Quirico d’Orcia. Protagonista il Quartetto Indaco, con Eleonora Matsuno e Ida Di Vita, violini; Jamiang Santi, viola; Cosimo Carovani, violoncello; con le musiche di Maurice Ravel, Quartetto in fa minore; e Ludwig van Beethoven, Quartetto op. 74 (arpa) in mi bemolle maggiore.   Martedì 18 agosto, il Concerto al tramonto alla Madonna di Vitaleta, in collaborazione con l’Accademia Chigiana, con il Coro della Cattedrale di Siena “Guido Chigi Saracini” diretto da Lorenzo Donati. In programma: E il giorno già volge al declino, Segni della natura ci mostrano il cammino dello spirito, di Josef Rheinberger, Abendlied op. 69 n. 3; e di Francis Poulenc da Huit Chansons Françaises, n. 1 – Margoton va t’à l’iau, n. 2 – La Belle se sied au pied de la tour, n. 7 – Ah! Mon beau laboureur, n. 8 – Les tisserands; Zoltán Kodály, Esti dal; Benjamin Britten, Five Flower Songs op. 47; Ildebrando Pizzetti, Cade la sera.  Nel pomeriggio di mercoledì 19 agosto (ore 19) appuntamento a Bagno Vignoni, con il Quintetto della Follia Barocca, composto da Enrico Casazza e Liana Mosca, violini; Gianni De Rosa e Cosetta Ponte, viole; Marcello Scandelli, violoncello, con musiche di Wolfgang Amadeus Mozart, Quintetto in do maggiore K 515 e Quintetto per archi in sol minore K 516.  Alla Cappella della Madonna di Vitaleta, giovedì 20 agosto, concerto all’alba, con gli InChanto, con Michela Scarpini, voce solista, dulcimer, percussioni; Giampiero Allegro, clarinetti, flauti dolci, tin whistle, uilleann pipe; Franco Barbucci, violino; Marco Del Bigo, chitarra-liuto, cetera, bodhràn, darbouka, arpa; Cesare Guasconi, ghironda, moraharpa, dulcimer, harmonium; in I colori di Thesan: Thesan è la dea etrusca che, come la corrispondente “Aurora” della mitologia romana e “Eos” di quella greca, guidava il carro alato dell’alba.  Sempre giovedì 20 agosto (ore 21.15) ai Giardini Nilde Iotti, Enrico Bronzi, violoncello, con Johann Sebastian Bach, Suite No. 3 in C do maggiore BWV 1009; Paul Hindemith, Sonata for per violoncello solo Op.25 No.3; György Ligeti, Sonata per viola (trascritta per violoncello da Enrico Bronzi). Ultimo appuntamento in programma venerdì 21 agosto (ore 21.15), ai Giardini Nilde Iotti; Ariana Kim, violino solista; Solisti di Milano Classica, Eleonora Matsuno, Ida Di Vita, Aurora Bisanti e Alessandro Vescovi, violini; Claudia Brancaccio e Jamiang Santi, viole; Enrico Bronzi e Cosimo Carovani, violoncelli; in Felix Mendelssohn, Ottetto op. 20 in mi bemolle maggiore; Ludwig Van Beethoven, Concerto per violino e orchestra (versione cameristica) op.61 in re maggiore.