Sansepolcro: individuata una discarica abusiva a cielo aperto. I Carabinieri denunciano per reati ambientali un 27enne pluripregiudicato

I Carabinieri del Comando della Compagnia di Sansepolcro hanno individuato, a pochi passi dal centro abitato del Comune di Pieve Santo Stefano, una discarica a cielo aperto del tutto abusiva. Il terreno, una zona ricca di verde di proprietà demaniale, è stato scandagliato da parte degli uomini dell’Arma che, dopo aver effettuato un accurato sopralluogo e un’attenta ricognizione, hanno avviato i primi accertamenti, volti a individuare il responsabile, mediante la catalogazione di tutti i rifiuti, per lo più c.d. speciali, consistenti in porzioni di mobilio, elettrodomestici di grandi dimensioni, apparecchiature elettroniche e componenti di autovetture.Tale catalogazione ha consentito l’individuazione del responsabile: un ventisettenne pluripregiudicato, residente a Sansepolcro, che è stato deferito all’autorità giudiziaria per le ipotesi delittuose di attività di gestione di rifiuti non autorizzata e aggravata dalla loro pericolosità, avendo i militari rinvenuto anche delle batterie per automobile e camion. L’uomo, oltre a rispondere penalmente per le sue malefatte, dovrà ripristinare lo stato dei luoghi per effetto d’idonea ordinanza emessa dal Comune di Pieve Santo Stefano. (foto di repertorio)