Sarteano: l’accoglienza e la solidarietà al centro dei presepi delle cinque contrade. Il migliore sarà premiato il 5 gennaio prima della “tombola della Befana” organizzata dalla Giostra del Saracino

Le cinque contrade di Sarteano (Sant’Andrea,San Bartolomeo, San Lorenzo, San Martino e SS. Trinità) si stanno “sfidando”in  questo inizio d’anno non nella giostra del Saracino ma in una gara su chi ha fatto meglio il proprio presepe. Non a caso da un paio d’anni Sarteano è diventato il “Borgo dei presepi” .Infatti la Proloco di Sarteano, guidato da Claudia Gherardini, ha organizzato un premio per il miglior presepe tra le  contrade  che avrà colto meglio il senso dell’accoglienza e della solidarietà in una scenografia tradizionale. Una giuria imparziale, scelta dalla Proloco, in questi giorni sta visionando i cinque presepi per valutare quanto ciascuno di essi abbia rispettato non solo la tematica data ma anche la tecnica usata e l’originalità della realizzazione della natività. La giuria, espresso un punteggio su ciascun presepe, lo fornirà alla Proloco che così stabilirà il vincitore che verrà proclamato il 5 gennaio al Palazzetto dello Sport quando verrà fatta,su organizzazione della Giostra del Saracino , la“tombola della Befana”. Al vincitore verrà consegnata una riproduzione della natività dell’artista Fabrizio Rocchi presente nel museo privato dei “Presepi dal mondo” di Stefano Rappuoli.