Sarteano: opposizioni hanno disertato Consiglio Comunale

Dai consiglieri delle tre liste di opposizione di Sarteano,  Piero Andreini, Gino Arnaldi, Danilo Mariani e Ugo Pansolli riceviamo e pubblichiamo

“Siamo costretti, ancora una volta, a dover costatare la totale incuria della Maggioranza nell’osservanza, a tacer d’altro,  dei termini temporali di fissazione delle Sedute del Consiglio Comunale;  peraltro, quella odierna (28 settembre 2018) contemplava, tra l’altro, nell’ordine del giorno, l’approvazione consiliare del bilancio consolidato – vale a dire una disamina del bilancio del Comune, integrato dai bilanci delle partecipate – che, come ognuno può ben comprendere riveste particolare impegno, lavoro ed importanza per coloro che sono chiamati ad approvarla o meno.L’osservanza dei termini temporali – termini, si badi, perentori – essendo previsti, fissati e comminati da Leggi, Testi Unici e Regolamenti, per disciplinare il corretto svolgimento dell’attività del Consiglio Comunale, con particolare riguardo alla guarentigia e possibilità per i Consiglieri di Opposizione di svolgere efficacemente  la propria, istituzionale  funzione di controllo dell’attività di amministrazione, svolta, nel caso che ci occupa, totalmente dalla Maggioranza, atteso che neppure una Commissione è presieduta da un Consigliere di Opposizione e men che meno si è voluto istituire Commissioni di Controllo che, per legge, debbono essere presiedute proprio da Consiglieri di Opposizione.Ora, gli scriventi Consiglieri di Opposizione, non potendo affermare, pur non escludendolo, che tali scelte comportamentali della Maggioranza siano artatamente poste in essere per vanificare il ruolo dell’Opposizione, hanno inteso, a cagione dello spregio dei termini, perpetrato nella convocazione della odierna Seduta del Consiglio Comunale, disertare il Consiglio medesimo e ribadiranno tale determinazione ogni volta che tale fattispecie verrà ad esistenza, lasciando alla Maggioranza l’intera responsabilità del proprio operato”.