Sarteano: si concludono con “Le centraliniste di Varese”  i laboratori teatrali per bambini e ragazzi diretti da Laura Fatini

Nell’anno del centenario di Gianni Rodari, non poteva mancare l’omaggio degli Arrischianti, affidato ai diretti protagonisti dell’universo creato dal grande pedagogista: i bambini.Saranno loro infatti , il 15 febbraio, a dare voce ad alcune delle Favole al telefono nel saggio finale dei laboratori per bambini e ragazzi della Nuova Accademia degli Arrischianti, diretti, per il 15° anno, da Laura Fatini.“Il saggio dei laboratori è sempre una festa- dice la regista- ma non è il nostro obiettivo: tutto il percorso dei laboratori è improntato alla formazione di gruppi, alla narrazione, alla conoscenza di se’ e degli altri attraverso il teatro. Con i più grandi si lavora un po’ di più sulla tecnica teatrale, il ritmo e la gestione dello spazio, ma rimanendo sempre nell’ambito del gioco”.  Sembra che questa formula funzioni, vista la longevità della scuola di teatro, che è sempre molto frequentata (33 iscritti dai 3 ai 15 anni, quest’anno, senza contare i laboratori per giovani e per adulti) e i risultati ottenuti: molti dei bambini che hanno iniziato a calcare il palco degli Arrischianti durante i laboratori adesso recitano sia a Sarteano che nelle altre compagnie del territorio. “E’ un circolo virtuoso- continua la Fatini- perchè si lavora fin da piccoli sulla collaborazione, l’apertura alle nuove esperienze e la creatività: e non nascono solamente attori, ma anche assistenti alla regia, drammaturghi, persone interessate alla pedagogia teatrale. Questo è secondo me il ruolo di una scuola di teatro, specialmente in periferia: far innamorare del teatro sia chi lo guarda che chi lo fa”.Innamoriamoci dunque delle storie di Rodari, sabato 15 febbraio, ore 17, Teatro Comunale degli Arrischianti di Sarteano.