Siena: ampliamento corsia di emergenza e spostamento delle fermate degli autobus che fermano davanti all’Azienda ospedaliero-universitaria Senese.Il direttore generale Barretta: «Ringrazio Comune, Provincia e Tiemme per la sinergia. In questo modo miglioriamo il servizio per i cittadini e la sicurezza dell’area»

Accordo tra Azienda ospedaliero-universitaria Senese, Comune di Siena, Provincia di Siena e Tiemme SpA per lo spostamento delle fermate dell’autobus e la realizzazione di una corsia di emergenza in viale Bracci, nel tratto di strada che porta all’ingresso dell’ospedale e in particolare verso l’accesso in emergenza al Pronto Soccorso.  Per il direttore generale dell’Aou Senese, il professor Antonio Barretta, «si tratta di un intervento che migliora il servizio per i cittadini, grazie alla sinergia tra l’ospedale, il Comune di Siena, la Provincia di Siena e Tiemme SpA. Le fermate saranno spostate sul lato opposto della strada rispetto a quello attuale, in modo da evitare che gli utenti attraversino la corsia preferenziale di accesso al Pronto Soccorso come spesso accade attualmente e in modo che si possa ampliare e prolungare la stessa corsia di emergenza di accesso all’ospedale. Grazie alla collaborazione tra tutti offriremo agli utenti un servizio più efficiente e con maggior sicurezza per tutta l’area».  L’accordo prevede il completamento dei lavori entro la prima metà del 2022, con un costo complessivo di circa 200mila euro: il Comune di Siena contribuirà con il 50% dei costi, la Provincia di Siena con il 25% e l’Azienda ospedaliero-universitaria Senese con il 25%. I lavori inizieranno a febbraio 2022, prevista la chiusura del cantiere a maggio dello stesso anno.  «Questo è un progetto il cui valore è su due piani – spiega il sindaco di Siena, Luigi De Mossi -. Il primo è quello politico-istituzionale in quanto dimostra come questa amministrazione ci tenga a collaborare con tutte le istituzioni del territorio con l’esclusiva finalità di mettere a disposizione dei cittadini una città sempre più efficiente ed accessibile. Per questo, ringrazio l’Azienda ospedaliero-universitaria Senese e l’amministrazione provinciale che contribuiscono con noi alla realizzazione di questa opera. Il secondo – aggiunge il primo cittadino – è che questa che presentiamo oggi è un’opera a lungo attesa dalla città che andrà a sciogliere il nodo dell’accesso al pronto soccorso, andando ad eliminare l’assurdo per cui l’accesso delle ambulanze veniva frenato dalla fermata dei bus».  «Il coordinamento istituzionale si è confermato un ottimo strumento per il raggiungimento di obbiettivi importanti per la collettività e per il bene comune tra cui la sicurezza della circolazione e degli utenti dei mezzi pubblici», commenta il presidente della Provincia di Siena Silvio Franceschelli.  «Lo spostamento delle fermate autobus rientra nell’ottica di un ripensamento a favore della migliore viabilità dell’area di ingresso all’ospedale: come Tiemme siamo soddisfatti di poter dare il nostro contributo da un punto di vista della maggiore sicurezza della circolazione dei mezzi diretti al Pronto Soccorso – commenta il presidente di Tiemme SpA, Massimiliano Dindalini -. A lavori ultimati, le due attuali fermate presenti sul lato destro di viale Bracci, in prossimità dell’ingresso del policlinico, saranno spostate sul lato sinistro, senza particolari cambiamenti per gli utenti, dato che la distanza dall’ingresso rimarrà invariata. La fermata più vicina al policlinico continuerà ad essere quella per le linee urbane dirette verso il centro, mentre la seconda sarà riservata agli autobus diretti verso zone più periferiche della città. I bus completeranno la rotatoria presente in prossimità dell’ingresso, prima di fermarsi per la salita/discesa dei passeggeri: questo consentirà di garantire una migliore circolazione ai mezzi di soccorso che percorrono la corsia a loro riservata per entrare al Pronto Soccorso».