Siena : domani giovedì 9 maggio presentazione del  libro “Cronache di una comunità” nell’ambito dei festeggiamenti per la Madonna della Rosa.Il volume, edito da primamedia editore, è scritto da Renzo e Carmelina Cini e contiene lo scritto di Luigi Oliveto “Marciano, storia intima di un luogo”

Un libro dedicato alla parrocchia di Sant’Ansano a Marciano nel 50esimo della consacrazione della chiesa parrocchiale e nel 25esimo del servizio pastorale di don Renzo Dainelli. È “Cronache di una comunità”, scritto da Renzo e Carmelina Cini e pubblicato da primamedia editore nella collana Atlantide. Il volume, che contiene anche lo stradario della parrocchia di Marciano e lo scritto di Luigi Oliveto “Marciano, storia intima di un luogo”, verrà presentato domani giovedì 9 maggio alle ore 21.15 a Siena, nei locali della parrocchia in Strada di Marciano 16. Oltre agli autori, interverranno Don Renzo e Luigi Oliveto. 

Il libro – Emanuele Repetti, nel suo dizionario geografico-storico, la definisce “una delle più amene colline del suburbio di Siena”. È la zona di Marciano, il cui nome è citato già nel 983 e la cui antica chiesa dedicata ai Santi Pietro e Paolo è attestata fin dal 1307. Situata a nord della città, lungo la trafficata via Francigena, venne utilizzata dai Fiorentini come accampamento militare durante uno dei tanti assedi. Ma fu anche rifugio per un grande artista come Domenico Beccafumi che qui amava vivere e dipingere i suoi capolavori. Intorno a Marciano si trovano molte delle ville patrizie senesi che ospitarono artisti e scrittori, viaggiatori e musicisti, compreso Richard Wagner nel 1880. L’attuale quartiere residenziale fa riferimento alla moderna chiesa parrocchiale intitolata a Sant’Ansano, patrono di Siena, edificata nel 1969 e posta all’angolo tra le due strade principali. Intorno ad essa si è sviluppata e convive una comunità che, nell’anniversario della consacrazione, ha inteso ripercorrere la propria storia che va a coincidere con la ricorrenza del venticinquesimo del servizio pastorale nella parrocchia di don Renzo Dainelli. La chiesa in cemento, con le sue opere d’arte, e la comunità viva dei fedeli sono qui raccontate in un susseguirsi di ‘cronache’ che intrecciano passato e presente, parlano del luogo e di chi lo ha abitato, delle tradizioni che custodisce e di quanto vi accade nel nuovo Millennio, di come l’annuncio del Vangelo incontri, in ogni tempo, la vita dei singoli e delle comunità. A testimoniare che ovunque esista una chiesa là troviamo un presidio di fede e di umanità.