Siena: intervento incisivo della Polizia di Stato alla Stazione Ferroviaria di Siena: 6 denunce nel giro di poche ore per rissa e danneggiamenti.Allontanati dal Questore Piccolotti 3 giovani stranieri

Un intervento incisivo della Polizia di Stato nella zona della Stazione Ferroviaria di Siena, ha portato nel giro di poche ore a 6 denunce e tre provvedimenti di allontanamento da parte del questore Piccolotti, nell’ambito di quanto previsto dal decreto in materia di sicurezza urbana, nei confronti di alcuni giovani stranieri.Nella giornata di ieri, l’attività dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico della Questura era stata appositamente indirizzata verso aree di particolare criticità, come quelle prospicienti la stazione ferroviaria.Il controllo del territorio ordinario, è stato pertanto finalizzato a rafforzare la sicurezza della città, in attuazione, anche, delle recenti normative sulle “disposizioni urgenti in materia di sicurezza delle città”, che demandano a Questore e Sindaco l’adozione di mirati e concreti provvedimenti nei confronti di soggetti responsabili di reati attinenti alla vivibilità urbana.Nel pomeriggio, a seguito di una segnalazione al 113 di una rissa, che vedeva coinvolti alcuni stranieri, nella zona della stazione ferroviaria, la Sala Operativa della Questura ha inviato sul posto le Volanti.I poliziotti, hanno visto che dei giovani extracomunitari si stavano picchiando, mentre altri erano riusciti a dileguarsi.Due di loro sono stati subito fermati ed identificati per E.A, nigeriano di 21 anni, richiedente asilo, domiciliato a Castelnuovo Berardenga e I.O, nigeriano di 27 anni, richiedente asilo, residente ad Abbadia San Salvatore.Un terzo nigeriano, che aveva partecipato alla rissa, è stato identificato in un secondo momento, sulla base della pronta attività d’indagine effettuata dalla Polizia, per A.D.F., 25enne dimorante a Monteroni d’Arbia.I tre, dopo essere stati foto segnalati, al termine degli accertamenti necessari, sono stati denunciati per rissa.Essendo anche palesemente alterati dall’alcool sono stati sanzionati per manifesta ubriachezza.All’esito dei riscontri effettuati dalla Polizia, sussistendone i requisiti, sono stati inoltre muniti di Ordine, da parte del Questore, di allontanamento dall’area della Stazione ferroviaria, in base a quanto previsto dalla legge.Nella stessa serata di ieri, e sempre nell’area della stazione ferroviaria e del centro commerciale “Porta Siena”, i poliziotti delle Volanti sono intervenuti per un altro fatto.Alcuni cittadini e un poliziotto dello stesso ufficio, libero dal servizio, hanno infatti segnalato al 113 che un capotreno era stato aggredito da tre ragazzi.I giovani, ubriachi, dopo aver cercato con insistenza di salire su un convoglio, all’opposizione del capotreno, lo hanno aggredito, strattonandolo, e poi inseguito minacciosamente per la stazione.I poliziotti delle Volanti, sono riusciti ad assumere le testimonianze di alcuni testimoni, che avevano assistito ai fatti, e ad individuare ed identificare, poco dopo, i tre responsabili, peraltro già noti alle forze dell’ordine.M.R., albanese di 21 anni, dimorante a Castelnuovo Berardenga e E.M., albanese di 22 anni domiciliato a Siena, e S. A., italiano di 26 anni, residente in provincia di Latina.Gli agenti hanno verificato che i tre, pregiudicati, non erano nuovi ad episodi del genere.Dalle indagini svolte sul momento, è tra l’altro emerso che, sempre nella serata di ieri, i tre ragazzi avevano danneggiato alcune suppellettili all’interno della stazione ferroviaria e il finestrino di un treno.I giovani, al termine dei riscontri, sono stati denunciati per i reati di resistenza, lesioni personali, violenza e minaccia a pubblico ufficiale, e per danneggiamento.