Siena: mese pieno di successi per la sezione Brazilian jiu jitsu di Mens Sana 1871

Un mese intenso e ricco di successi quello appena concluso per Ronin – Brazilian jiu jitsu, sezione della Polisportiva Mens Sana 1871. Due appuntamenti importanti nella prima parte di stagione, in cui gli atleti biancoverdi hanno saputo distinguersi nelle rispettive categorie. Il 6 Ottobre a Montichiari nella settima edizione del “T1 BJJ Cup”. Numerosi sono stati gli atleti partecipanti per un duplice motivo: il forte desiderio dei senesi di confrontarsi e mettersi alla prova e per contribuire alla buona causa per cui il torneo nasce, cioè raccogliere fondi da devolvere all’associazione SOS70 che aiuta i genitori e i bambini diabetici a convivere meglio con questa patologia. I sette atleti senesi presenti hanno portato a casa cinque podii: Stefano Mugnaini bronzo in categoria adult viola -88,30 kg; Beatrice Becattini oro in categoria adult blu -74 kg e argento all’assoluto; Luigi Porretto bronzo in categoria master 2 blu – 82,30 kg; Leonardo Pizzichi oro in categoria master 1 blu -88.30kg e Giovanna Dinnella bronzo in categoria master bianca -64kg.Il 27 ottobre invece il team è stato impegnato nella prima edizione del “Florence international Open”, organizzato dalla federazione Internazionale jiu jitsu brasiliano. Un evento di alto livello tecnico, con atleti provenienti da tutta Europa e tutto il mondo. Cinque gli atleti dei Ronin in campo nelle varie categorie. In rappresentanza del settore femminile, Beatrice Becattini si è presa il gradino più alto del podio nella sua categoria cinture azzurre adulti -69,00 kg. Ha poi provato a bissare il risultato nella categoria Open, ma ha chiuso al secondo posto, prendendosi comunque un ottimo argento. Ottima la prestazione anche di Arianna Antonuzzo che è arrivata al secondo posto e alla medaglia d’argento, dopo una finale molto combattuta nella categoria cinture bianche adulto -64,00 kg.Si è comportato molto bene anche il settore maschile. Simone Vivarelli, cintura bianche adulto -76,00 kg, dopo delle lotte di alto profilo tecnico ha guadagnato l’argento; Luigi Porretto, cintura azzurra master 1 -82,30 kg, ha ottenuto un argento in categoria dopo una combattutissima finale ed un bronzo nell’assoluto; infine Stefano Mugnaini, cinture viola master 1 -88,30 kg, ha perso solo in finale per una decisione arbitrale, conquistando un amaro argento.