Sinalunga: aperta la “Clinica del sale”, mezz’ora di terapia vale tre giorni al mare

Di Massimo Tavanti

Mezz’ora di terapia come tre giorni al mare. Strano ma vero. E’ il risultato che si ottiene frequentando la clinica del sale aperta da qualche tempo a Sinalunga, costituita da trenta metri quadrati di pannelli di legno di abete, rivestiti con rete e 20 quintali di sale marino puro sostenuto alle pareti e al soffitto da un apposito legante per uno spessore di oltre 10 centimetri  tutto distribuito in otto metri quadrati con una sola porta di accesso. Come riferisce la titolare, Eleonora Cappelletti, tutto è nato dal fatto che mio figlio soffriva di una brutto laringospasmo e per curarlo ero costretto a lunghe trasferte a Perugia. “Da li l’idea di realizzarla anche a Sinalunga e dopo aver reperito un idoneo locale e aver effettuato una sorta di ricerca di mercato – racconta – ho realizzato la struttura.  Gran parte dell’utenza sono bambini piccoli che soffrono di problemi respiratori;  basti pensare che una terapia di trenta minuti, corrisponde mediamente a tre giorni di mare. Ma anche anziani sono soliti frequentare la clinica e la cosa bella à che spesso sono proprio i nonni che non solo accompagnano i loro nipoti ma insieme fanno la terapia in un contesto igienicamente puro perché il sale è antibatterico per eccellenza. Si perché se i più grandi possono effettuare il trattamento comodamente seduti su apposite sdraie guardando la tv incastonata nel muro, i piccoli possono giocare col sale sciolto nel pavimento col secchiello e la paletta, ricostituendo proprio l’ambiente marino. Fa parte della seduta anche l’immissione attraverso un apposito bocchettone collegato ad un dispositivo posto in un locale limitrofo, di cloruro di sodio salino secco, appositamente dosato.  Particolare attenzione l’abbiamo posta  per i claustrofobici cosicchè la porta di accesso è trasparente, apribile in ogni momento con visibilità verso l’esterno del locale”. Anche la temperature è sistematicamente controllata variabile da 18 a 24 gradi così come l’umidità. Una bella soddisfazione per la giovane imprenditrice che di giorno in giorni vede ripagati suoi sforzi finalizzati all’allestimento di questa struttura all’avanguardia.