Sinalunga: presentato il candidato sindaco del centrosinistra Edo Zacchei del Pd. Insieme a lui i socialisti e la sinistra di Leu per fare una lista aperta al civismo, alle associazioni, alle categorie e a tutti i cittadini che vorranno partecipare alla stesura di un programma elettorale che punti allo sviluppo del territorio. Dalla prossima settimana partono i quattro “tavoli tematici” per la costruzione del programma

Di Leonardo Mattioli

E’ Edo Zacchei il candidato sindaco di Sinalunga a guida di una lista formata dal Pd, che l’ha indicato all’unanimità, dai socialisti e dai rappresentanti di Leu (Liberi e Uguali)in parte usciti dal partito democratico seguendo le orme di  D’Alema e Bersani. Una lista però aperta al civismo di sinistra, alle associazioni, alle categorie e a tutti i cittadini che vorranno portare le loro idee per dare sempre più maggiore sviluppo al territorio di Sinalunga tra i più importanti della provincia di Siena e della Valdichiana non solo per il gran numero della popolazione ma anche per le numerose attività che negli anni l’hanno resa un polo economico-finanziario determinante. Contro chi  si batterà questa lista di centrosinistra ancora non si sa. I grillini ancora non hanno deciso se presentare una loro lista visto che i due attuali rappresentanti in consiglio comunale ne sono usciti da tempo in polemica con i vertici del movimento. Sicuramente ci sarà una lista di centrodestra se non due, visti i dissidi  tra le tre componenti che ne fanno parte. Si vedrà. Intanto il Pd marcia speditamente verso la riconferma alla guida del comune e con grosse chance visto che al suo fianco avrà gli scissionisti” di Leu:è il primo caso nel territorio di un apparentamento del genere anche se è presto, come ha fatto capire Enzo Baldacconi rappresentante di quella formazione,prevedere una sinergia più stretta, magari un “ritorno a casa”.” Quello che ci accomuna con il Pd per ora –ha detto –è Berlinguer e quello che diceva per andare uniti e battere le destre.Insieme al Pd, anche per i segnali che sono venuti dalle ultime elezioni regionali, c’è la volontà di costruire un percorso unitario e Zacchei secondo noi è stata la scelta giusta. Magari noi avremmo voluto andare a un confronto con il Pd con un nostro candidato ma non l’abbiamo trovato”. Per i socialisti anche il giovane Giacomo Spinelli ha confermato che la scelta di Zacchei è quella giusta  nella prospettiva di ragionare in termini di Valdichiana senese e aretina unita.Quanto a Zacchei, per come lo ha presentato la reggente  del Pd Rossella Cottone, “è una scommessa  per un uomo che ha sempre creato sintesi e coesione. Un uomo che è stato segretario del Pd e  l’ultimo segretario dei Ds, Un uomo che ha avuto anche molte esperienze amministrative e ha alle sue spalle un notevole impegno lavorativo. Un uomo umile che pensa al sodo e lavora. Una curiosità :è la prima volta che c’è una candidato sindaco espressione della frazione di Farnetella”. A Zacchei  infine il compito di illustrare i prossimi passi per “ricomporre la sinistra con una coalizione politica e aperta a tutti coloro che vogliono portare le loro idee per il territorio”. Già dalla prossima settimana partiranno  quattro “tavoli tematici” aperti al contributo di tutti e riguarderanno il primo le imprese, i lavoratori e lo sviluppo economico; il secondo lo sviluppo del territorio, le infrastrutture e la mobilità;il terzo i servizi sociali, la sanità,le politiche giovanili, le pari opportunità, i servizi alla persone in generale; il quarto la cultura, l’istruzione,l’associazionismo e lo sport. Insomma una coalizione con le idee già ben chiare anche se sui tempi di presentazione della Giunta e dei consiglieri comunali ancora non si è trovato un accordo visto che Leu vorrebbe che venisse presentata prima delle elezioni mentre Zacchei preferirebbe che si presentassero solo i consiglieri ,per il momento. Sono dettagli non di poco conto ma che con uno sforzo destinati a trovare sintesi positiva per tutti. Oltre agli amministratori uscenti guidati dal sindaco Riccardo Agnoletti a portare il saluto anche Massimo Bernazzi, uno dei massimi dirigenti del Pd del territorio, e Francesco Landi nella sua doppia veste di sindaco di Sarteano e di vicepresidente dell’Unione dei comuni della Valdichiana senese:”sono con vinto – ha detto Landi- che Zacchei sia la persona migliore per guidare Sinalunga perché conosce bene le dinamiche della Valdichiana  senese , come il sindaco uscente Riccardo Agnoletti, soprattutto in  considerazione dell’impegno che stiamo portando avanti con il piano strutturale d’area”.