Sinalunga: profugo arrestato per spaccio droga; Sen. Tiziana Nisini (Lega) ;”cambiare radicalmente regole per accoglienza e immigrazione

“È l’ennesima riprova che l’immigrazione clandestina genera spesso problemi molto gravi alle comunità locali”. Questo il commento della Senatrice della Lega Tiziana Nisini (foto) alla notizia del profugo ospite della confraternita della Misericordia di Sinalunga arrestato per spaccio di stupefacenti. “Fatti come questo devono far riflettere sulla necessità di cambiare radicalmente le regole dell’accoglienza e dell’immigrazione – aggiunge la Senatrice -. L’Italia spende ogni anno centinaia di milioni di euro per sostenere la lotta alla criminalità organizzata e per debellare lo spaccio di sostanze stupefacenti. Non è più accettabile investire risorse sull’accoglienza con il rischio di andare ad incrementare l’esercito di spacciatori a disposizione della criminalità organizzata”. In linea con il pensiero della Senatrice anche i consiglieri comunali della Lega di Torrita e Sinalunga Lorenzo Vestri e Angelina Rappuoli: “Non è giusto che si accolgano sui nostri territori persone che non hanno nessun requisito per ottenere lo status di rifugiato o che addirittura si servono delle comunità locali per svolgere attività illecite alle spalle delle stesse”.