Torrita di Siena: i Carabinieri danno esecuzione alla misura cautelare dell’allontanamento dalla casa familiare nei confronti di un 32enne. E’ accusato di maltrattamenti in famiglia, minacce e lesioni personali aggravate in seguito alle indagini  condotte sulla base di una denuncia presentata dalla convivente

I Carabinieri di Torrita di Siena hanno dato esecuzione a un’ordinanza emessa dal Tribunale di Siena che dispone la misura cautelare personale dell’allontanamento dalla casa familiare, emessa nei confronti di un 32enne del luogo, disoccupato. Il provvedimento dell’autorità giudiziaria scaturisce dal circostanziato esito delle indagini condotte dai militari a seguito della denuncia per maltrattamenti in famiglia, minacce e lesioni personali aggravate, presentata nei giorni scorsi dalla convivente dell’uomo. Un racconto di vessazioni fisiche e morali tali da rendere la prosecuzione della convivenza inopportuna per i rischi ai quali la donna verrebbe sottoposta. Si tratta soltanto dell’ennesimo episodio di violenza di genere che si verifica in provincia. Per affrontare tali episodi, al di là dei protocolli di legge che pure esistono, funzionano e sono applicati, è necessaria una sensibilità particolare e molta attenzione da parte dei carabinieri che ricevono la denuncia. Anche in questo caso alla donna è stato raccomandato di chiamare immediatamente il 112 qualora fossero rilevate delle inosservanze delle prescrizioni imposte dalla Magistratura da parte della persona violenta, che in tal caso rischierebbe di essere arrestata. L’uomo verrà comunque monitorato con particolare attenzione.