Torrita di Siena : il 25 marzo il Palio dei Somari. Tutte le novità della 62ª edizione. Un mese di eventi che culminerà con la corsa

Un ricco calendario di appuntamenti quello messo a punto dall’Associazione Sagra San Giuseppe, presieduto da Yuri Cardini , per la 62ª edizione del Palio dei Somari, la festa dedicata a San Giuseppe che ogni anno coinvolge tanti torritesi nell’organizzazione e attira un numero sempre più folto di visitatore. Una festa che durerà un mese e che culminerà ,come ha annunciato lo stesso Cardini in una conferenza stampa alla “Casa della Cultura “alla quale hanno preso parte il sindaco Giacomo Grazi e i presidenti delle otto contrade, con la corsa del somari il 25 marzo.La manifestazione i aprirà quest’anno il 24 febbraio con l’inaugurazione della mostra “Abbozzi di Palio”, realizzata grazie al supporto della Pro Loco.Proprio nei locali adiacenti all’ufficio turistico, in via Ottavio Maestri, sarà allestita un’esposizione dei bozzetti realizzati dai pittori del Palio in cinquant’anni di storia della festa. Si tratta di disegni preparatori, alcuni dei quali sono stati successivamente riportati su stoffa, mentre altri sono rimasti “abbozzi”, in quanto non selezionati dalle commissioni incaricate di scegliere tra più proposte quale sarebbe stata dipinta.Seguirà, il 6 e il 13 marzo in diretta alle 21:00 sulla rete televisiva Nti, una serie di trasmissioni dal titolo “Tutti i colori del Palio”, con protagonisti alcuni dei pittori che hanno dipinto il drappo nelle scorse edizioni. Nella puntata del 20 marzo invece l’attenzione si sposterà sul pittore del Palio di questa 62ª edizione, Riccardo Carrai, il quale fornirà alcune anticipazioni sulla sua opera. Sabato 17 marzo si entra nel vivo della manifestazione. Appuntamento nel centro storico con il caratteristico Mercato de La Nencia, per proseguire nella sala del Consiglio Comunale, con il sorteggio e l’abbinamento delle batterie della Corsa. Alle 19:30, l’apertura delle Taverne, i banchetti dove va in scena tutta la tradizione dell’enogastronomia locale in un centro storico animato dagli spettacoli degli artisti che, tra musica e performance in stile medievale, allieteranno gli ospiti sino a tarda notte. Domenica 18 la giornata si apre con “Somarando”, l’evento che permette di conoscere da vicino il mondo di questo animale . Alle 16:00 in Piazza Matteotti si esibiranno i giovani sbandieratori e tamburini delle scuole partecipanti alla VII Festa della Bandiera. Lunedì 19 i bambini delle scuole materna e primaria presenteranno il progetto “Figuranti e scrittori in erba”, mentre mercoledì 21 sarà la volta di Chissà se in Contrada si sa, lo storico quiz tra Contrade in tema di curiosità e cultura paliesca. Giovedì 22 si torna nel centro storico, precisamente al teatro degli Oscuri, con “Il notiziario del Castello” . Venerdì 23 i Contradaioli si riuniranno per le cene propiziatorie, nel corso delle quali verranno ufficialmente presentati i fantini che saliranno a dorso di somaro la domenica successiva. Sabato 24, alle 21:30, farà il suo ingresso in piazza il Palio, scortato dagli Sbandieratori e i Tamburini delle otto Contrade che alle 22:00 si sfideranno nella gara a coppie. A seguire, la riconsegna del premio Sfoggiato da parte della Contrada Cavone, la quale si è aggiudicata il premio per il miglio corteo storico nel 2017, e l’esibizione degli Sbandieratori e i Tamburini dei quattro Castelli di Torrita. L’indomani, domenica 25, l’ingresso del corteo di ciascuna Contrada in piazza Matteotti, la benedizione delle Palme e quindi la Santa Messa, officiata da Don Roberto Malpelo nella Chiesa delle S.S. Flora e Lucilla. Al termine della funzione, il pubblico in piazza potrà assistere alle esibizioni di Sbandieratori e Tamburini con una migliore visuale grazie alle pedane introdotte su tre lati di Piazza Matteotti nella scorsa edizione. Dopo che l’intero corteo avrà sfilato per il centro storico, l’appuntamento sarà per tutti alle 15:30 al Gioco del Pallone dove alle 16:00 si correrà il Palio dei Somari.
In caso di pioggia, la Corsa sarà rinviata a lunedì 2 aprile, giorno di Pasquetta.