Toscana ; Defr ;  Scaramelli (Italia Viva), “Elettrificazione e raddoppio della linea Siena-Chiusi. Atto propedeutico per intercettare le risorse del PNRR”

“Rfi inizi la progettazione per l’elettrificazione e il raddoppio della linea Siena-Chiusi oltre che della Empoli-Siena. L’ammodernamento delle tratte senesi siano nel Documento di Economia e Finanza Regionale, un atto propedeutico per riuscire ad intercettare le risorse del PNRR”. A dirlo Stefano Scaramelli (Italia Viva), Vicepresidente del Consiglio regionale, che spiega: “Presentato l’emendamento al Defr, il principale strumento di programmazione economico-finanziaria della Regione. È questo, infatti, il Documento che contiene le linee programmatiche dell’azione di governo regionale, che orienta le deliberazioni della Giunta regionale e dell’Assemblea legislativa. I lavoratori pendolari, gli studenti, i cittadini di tutto il territorio regionale devono avere pari condizioni e servizi adeguati in ogni area della Toscana”. Sull’importanza dell’emendamento, Scaramelli sottolinea che oltre ai primi lavori di ammodernamento, il raddoppio del tratto di 11 km fra Empoli e Granaiolo e l’elettrificazione della Empoli-Siena, che inizieranno nel 2022 per concludersi nel 2026, serve andare oltre e fare di più. “Per incentivare la mobilità verde, rilanciare il treno come mezzo di trasporto, è indispensabile – spiega Scaramelli – il raddoppio e l’elettrificazione di tutto il servizio ferroviario della provincia di Siena, ovvero collegare le linee in maniera efficiente alla rete regionale e nazionale. Ringrazio i consiglieri Vincenzo Ceccarelli, Lucia De Robertis, Anna Paris e Elena Rosignoli per aver sottoscritto e condiviso questo emendamento”.