Toscana: difesa del suolo, bando da 1 milione per interventi sui tombamenti di fiumi e torrenti

di Chiara Bini

Saranno corretti, adeguati o addirittura eliminati. I tombamenti di fiumi e torrenti sono gli obiettivi del nuovo bando regionale che partirà a breve e che sarà mirato a rimuovere, dove si può, le coperture dei corsi d’acqua in Toscana.La giunta regionale ha approvato le direttive che serviranno a emanare un bando da 1 milione di euro utile a selezionare progetti destinati alla riduzione del rischio idraulico che è legato ai tombamenti dei corsi d’acqua.”Oggi – ha detto l’assessore regionale all’ambiente Federica Fratoni – prende avvio un percorso, che sarà non breve e non semplice, ma che, grazie anche al lavoro che potranno garantire i Comuni, permetterà alla Toscana di ridurre le situazioni di rischio idraulico indotte dai tombamenti dei corsi d’acqua”.Quattro essenzialmente i criteri in base ai quali verrà stilata la graduatoria.Primo fra tutti la cantierabilità dell’intervento, ovvero se esiste già un progetto esecutivo o siamo al livello di progetto definitivo o preliminare.Quindi il numero di vite umane e beni esposti al rischio idrogeologico legato alla copertura di un corso d’acqua.Terzo, i benefici che l’intervento porterà sul territorio nel quale questo ricade e ultimo, la possibilità di cofinanziamento da parte di un’amministrazione comunale.