Toscana: elezioni regionali; capolista Forza Italia a Siena Massimo Castellani ,”per il Monte dei Paschi è necessaria una proroga per la privatizzazione”

Da Massimo Castellani, capolista di Forza Italia per Siena e che ieri ha partecipato alla presentazione dei candidati insieme al neo commissario del partito Massimo Mallegni e al sindaco Luigi De Mossi, riceviamo e pubblichiamo

 

“Il Monte dei Paschi è tutt’ oggi la prima fonte di lavoro per il territorio della nostra provincia ed è molto importante anche a livello regionale.La recente autorizzazione della BCE che ha dato via libera allo scorporo di una serie di crediti deteriorati (NPL)  in una Bad Bank apre uno scenario per il gruppo che condurrà ad una ristrutturazione patrimoniale dello stesso.Il nuovo consiglio di amministrazione recentemente insediato dovrà prendere decisioni a riguardo che permettano di conciliare le esigenze connesse al patrimonio di vigilanza richieste dalla BCE e le necessità di redditività prospettica. Le necessarie variazioni statutarie conseguenti dovranno poi essere deliberate dall’ assemblea dei soci e quindi dal MEF  Auguriamo naturalmente ai componenti del CDA di lavorare proficuamente per effettuare le scelte migliori nell’ interesse della Banca e dei suoi dipendenti.  I componenti del CDA recentemente insediati hanno tuttavia necessità di tempo per preparare e rendere operativo un piano industriale di tale rilevanza. Si ritiene quindi centrale la necessità che il Ministero del Tesoro richieda alle autorità europee le necessarie deroghe per prorogare più avanti nel tempo l’ uscita dal capitale della Banca. Infatti i tempi di redazione di un adeguato piano in tal senso non possono prescindere dal relativo tempo di  realizzazione. La scadenza del 2021 deve essere prorogata. A questo proposito vogliamo  affermare con forza  che le scelte future dovranno sempre avere come punto di riferimento l’ interesse del territorio di origine della Banca.  Mi riferisco a quel valore storico e sociale del legame con il territorio della nostra Provincia e della nostra Regione che è un patrimonio da non dissipare. Da anni si assiste ad una progressiva riduzione di ruoli di Governance di gruppo, di Direzione Generale e di rete con sede di lavoro nei nostri territori.  Ormai da anni gran parte dell’ indotto è stato delocalizzato a favore di aziende che sono fuori dal nostro territorio.  Le future scelte di assetto del gruppo dovranno necessariamente tenere conto invece di una salvaguardia dei livelli di occupazione sui nostri territori.Forza Italia  rivendica con forza a favore dei cittadini e degli imprenditori operanti sul territorio della Provincia di Siena e della regione toscana un diritto storico a poter ottenere livelli occupazionali e di reddito dall’ attività del Gruppo bancario MPS. A questo proposito sottolineiamo che anche le sedi degli uffici di governance, che negli anni passati sono stati allontanati dal nostro territorio, debbano invece tornare a coincidere con la sede legale della Banca; questo a partire dalle riunioni del CDA. Non si vede infatti perché queste si debbano svolgere fuori dalla sede legale della Banca. Questo non è solo un aspetto formale ma sostanziale a tutela della riconoscibilità storica del Monte dei Paschi.Infatti anche la fisicità dello svolgimento delle riunioni del CDA ha un valore importante.Il voto a favore della lista di Forza Italia alle prossime elezioni regionali sarà utile per permetterci di tutelare i livelli occupazionali sul territorio della toscana. In questo senso cosa ha fatto il governatore Rossi nei dieci anni precedenti ?? E soprattutto cosa stanno facendo il PD e 5stelle che in questo momento sono  in maggioranza parlamentare a livello nazionale?La vittoria del Centro Destra in Toscana permetterà di affermare con forza i diritti dei nostri territori.”