Toscana: forte vento, al momento nessun danno rilevante. Allerta arancione fino alle 18, poi ‘declassamento’ a giallo

Di  Pamela Pucci

Nonostante il forte vento che ha sferzato la Toscana nella notte e nel corso della mattina, la Sala operativa unificata della Protezione civile regionale comunica che non sono state rilevate significative criticità. Sentiti tutti i centri situazioni intercomunali (Ce.Si) della Protezione civile, risultano soltanto eventi ritenuti ordinari nei casi di forte vento, come la caduta di alcuni alberi, la rottura di ramaglie o l’interruzione di alcune linee elettriche, al cui ripristino Enel sta lavorando già dalla prima mattina.Da segnalare in Provincia di Pisa la chiusura sp 224 che collega il capoluogo provinciale a Marina di Pisa e problemi al tetto della chiesa di Calci. A Prato risulta invece divelta la copertura di un campo da tennis. Per le prossime ore sono attesi ancora forti venti di Grecale su tutta la regione. Previste raffiche fino a 100-120 km/h sui rilievi appenninici, fino a 80-100 km/h su Arcipelago, Amiata, Colline metallifere e litorale, e fino a 60-80 km/h altrove. L’allerta ‘arancione’ proseguirà fino alle 18 di oggi, per poi esser declassato a ‘giallo’ e proseguire fino alle 24 di domani, mercoledì 27, quando i fenomeni andranno attenuandosi con raffiche da nord-est fino a 70-90 km/h sui rilievi appenninici, fino a 60-80 km/h sulle zone collinari centro-meridionali e fino a 40-60 km/h sulle zone di pianura.La Protezione civile ricorda i principali rischi per l’incolumità delle persone, che sono legati al crollo di alberi, alla caduta di sassi e strutture pericolanti e pertanto raccomanda la massima cautela.