Toscana: protesi al seno. Operazioni rinviate di un giorno

di Cristiano Lucchi

Su richiesta delle autorità regolatorie francesi la multinazionale Allergan ha sospeso oggi in tutta l’Unione Europea la vendita di alcuni tipi di protesi al seno a causa di un possibile legame con l’insorgenza di un tumore raro.La Direzione Diritti di cittadinanza e coesione sociale della Regione informa che sono stati immediatamente sospesi tutti gli interventi programmati con questo tipo di protesi per domani negli ospedali toscani in quanto ad Allergan è stata aggiudicata la gara per la fornitura di tale presidio medico.Nello scusarsi con le donne coinvolte dal rinvio dell’intervento e con coloro a cui nel passato sono state impiantate le protesi in oggetto, la Regione rende noto che entro venerdì gli impianti riprenderanno con le protesi della seconda società arrivata in graduatoria.Allo stesso tempo la Direzione decreterà l’istituzione di un gruppo di lavoro atto a mappare tutte le donne sottoposte già ad intervento con le protesi oggetto del ritiro per chiamarle ad una visita di controllo e per una valutazione del percorso da intraprendere.