Toscana: regione stanza un milione 459 mila euro  per i centri antiviolenza e le case rifugio. Scaramelli ,”La violenza contro le donne è una delle peggiori barbare cui l’uomo rischia di abituarsi. Grazie al nostro lavoro oggi è possibile per una donna che ha subito violenza potersi iscrivere alle categorie protette”

Uno degli ultimi atti del governo regionale, prima della  pausa ferragostana, ha portato oggi la Regione Toscana a stanziare 1 milione e 459 mila euro a favore dei centri antiviolenza e delle case rifugio. Ne ha dato l’annuncio il presidente della commissione sanità Stefano Scaramelli ricordando che “la #violenza contro le#donne è una delle peggiori barbarie cui l’uomo rischia di abituarsi. Nuovi centri, nuove case rifugio e nel contempo nuove forme di assistenza e tutela fanno seguito a quanto insieme ai miei colleghi del Consiglio regionale siamo riusciti a fare in questi anni per consentire a una donna che ha subito violenza di potersi iscrivere alle categorie protette per agevolare la ricerca del lavoro e la sua indipendenza economica che troppe volte – ha concluso –  ha visto tenere legate donne a uomini che ne usurpavano la libertà”.