Toscana: sanità ; capogruppo regionale FI  Marchetti replica a Saccardi, «Non ci prenda per il naso-La delibera è chiara: 15 milioni e mezzo in meno alla non autosufficienza per ripianare il deficit del IV trimestre 2018»

«Rilevato che le Aziende UU.SS.LL. hanno comunicato, tramite deposito dei dati nella procedura MEC, perdite riferite al IV° trimestre 2018 per 31,9 milioni di euro. Ritenuto pertanto che le risorse pari al 50% della quota di Fondo non autosufficienza 2018 attribuite alla Regione Toscana e attualmente disponibili sul bilancio regionale 2019, pari ad euro 15.696.720,00, possano essere utilizzate per il ripiano parziale del disavanzo emergente dal modello CE consolidato del SSR Toscano relativo al 4° trimestre 2018. Dato atto che tali risorse sono disponibili al Cap. 23036 “Fondo per la non autosufficienza – Fondi statali” […]» la giunta delibera «[…] 2. di destinare, per le motivazioni espresse in narrativa, le risorse pari al 50% della quota di Fondo non autosufficienza 2018 attribuite alla Regione Toscana e attualmente disponibili sul bilancio regionale 2019 sul capitolo 23036 “Fondo per la non autosufficienza – Fondi statali”, per euro 15.696.720,00, al ripiano del disavanzo emergente dal modello CE consolidato del SSR Toscano relativo al 4° trimestre 2018; 3.di rimandare a successivi atti la ripartizione tra le Aziende UU.SS.LL. delle risorse di cui al punto 2, sulla base dei dati emergenti dai bilanci d’esercizio dell’anno 2018».«Così – illustra il Capogruppo di Forza Italia in Consiglio regionale Maurizio Marchetti ribattendo all’assessore regionale al diritto alla salute – recita la delibera 486 dell’8 aprile 2019 avente oggetto Disposizioni per l’utilizzo del Fondo statale per la non autosufficienza, annualità 2018. Revoca DGR n. 402/2019. L’assessore non tenti di prenderci per il naso come suo solito e magari prima di firmare e approvare gli atti se li legga».