Toscana sito di scorie nucleari: convocato per domani 18 gennaio il Consiglio dell’Unione dei Comuni Valdichiana Senese.All’ordine del giorno la proposta della Carta Nazionale delle aree potenzialmente idonee per la costruzione del deposito nazionale dei rifiuti radioattivi

Convocato per domani 18 gennaio alle ore 21.15  il Consiglio dell’Unione dei Comuni Valdichiana Senese (Ucvs) in modalità telematica, di cui fanno parte i Comuni di Cetona, Chianciano Terme, Chiusi, Montepulciano, San Casciano dei Bagni, Sarteano, Sinalunga, Torrita di Siena, Pienza e Trequanda per la discussione sulla Carta Nazionale delle aree potenzialmente idonee (Cnapi) alla costruzione del deposito nazionale dei rifiuti radioattivi. Tra queste aree in Toscana sono due i luoghi potenzialmente idonei per il deposito nazionale delle scorie nucleari: Pienza-Trequanda (in provincia di Siena) – due dei dieci comuni che fanno parte dell’Unione dei Comuni Valdichiana Senesee Campagnatico in provincia di Grosseto. La seduta sarà pubblica in diretta streaming sul canale You Tube dell’Unione dei Comuni Valdichiana Senese. Dalla proposta di Cnpi, pubblicata dopo essere stata autorizzata con nulla osta ministeriale del 30 dicembre 2020, insieme al Progetto preliminare del Deposito Nazionale e Parco Tecnologico sul sito della Sogin, che ha elaborato la proposta, emerge che sono stati oggi individuate 67 aree potenzialmente idonee, di cui solo una verrà scelta, al termine del processo di localizzazione, come sito unico nazionale, idoneo per ospitare il Deposito. Nella seduta del Consiglio dell’Unione tutti i Sindaci dei dieci comuni ed i consiglieri che ne fanno parte saranno chiamati a confrontarsi su questo importante tema.