“Treno della memoria”: il Consigliere regionale Marco Casucci (Lega) farà parte della delegazione toscana che, dal 20 al 24 gennaio, insieme ad oltre 700 studenti delle scuole, si recherà nei luoghi simbolo dell’Olocausto degli ebrei, nei campi di Auschwitz-Birkenau e Auschwitz I

Sono molto contento di poter toccare con mano i luoghi simbolo della Shoah. Il viaggio  vuole essere un antidoto a razzismi ed estremismi di ieri e di oggi. Sarò insieme ad oltre settecento ragazzi degli ultimi due anni delle scuole superiori e rappresentanti delle comunità ebraiche e delle associazioni dei deportati, visiteremo i campi di Auschwitz-Birkenau e Auschwitz I, dove avremo la possibilità di incontrare alcuni testimoni sopravvissuti allo sterminio. Per me poi si tratta di un’esperienza unica perché il mio passato, purtroppo, mi lega alle stragi naziste. La mia trisavola, Francesca Casucci, fu tra le vittime dell’eccidio di Falzano. Pur cercando di scappare verso la montagna in quel drammatico 27 giugno, nascondendosi fra le frasche di un cespuglio, fu ugualmente avvistata dai tedeschi e uccisa”ricorda il consigliere regionale Marco Casucci (Lega) secondo cui “è fondamentale che tutto ciò non venga dimenticato, poiché l’oblio è uno dei mali peggiori per l’essere umano”.