Trequanda: Black-out telefonico; lunedì 5 novembre Telecom dovrebbe intervenire. Sindaco Machetti: “finalmente, dopo tanti solleciti. Ma serve la fibra”

La Telecom, dopo ripetute sollecitazioni del sindaco Roberto Machetti, lunedì 5 novembre dovrebbe intervenire per ripristinare la rete telefonica, sostituendo un cavo ormai vetusto. Così si potrà evitare l’isolamento, che si protrae da diverso tempo, di Petroio e Castelmuzio. Per queste frazioni i problemi di connessione Adsl e di comunicazione con gli apparati di rete fissa sono frequenti. Ciò si traduce in un grave disagio, considerando la presenza di una popolazione in gran parte anziana, che potrebbe trovarsi in qualsiasi momento in una situazione di emergenza. Il sindaco Roberto Machetti è intervenuto più volte e in forma ufficiale con Telecom per sollecitare la sostituzione del cavo. Il guasto si è ripetuto sistematicamente nel corso degli ultimi anni, tant’è che una delle prime segnalazioni del Comune risale al 2005. Ma c’è un’altra possibilità. “Ci risulta – osserva il sindaco Machetti – che nel 2013 la società Infratel ha realizzato un collegamento in fibra ottica tra le centrali di Trequanda e Petroio. Purtroppo la fibra, per vari motivi, non è stata utilizzata per collegamenti telefonici, ma solo per la connessione a banda larga. Chiediamo pertanto – aggiunge il primo cittadino di Trequanda – che siano superati gli ostacoli di gestione che attualmente impediscono un uso completo, e a quel punto risolutivo, della fibra. In ogni caso, se dopo pochi giorni le linee telefoniche non saranno ripristinate, interverremo con altre forme di tutela, compresa una class-action”.