Turismo: +12,9% di presenze e +1,1% negli arrivi, Sinalunga si impone come destinazione turistica della Valdichiana

Una variazione di segno positivo pari all’1,1% negli arrivi (10.635) e del 12,9% (27.608) nelle presenze nei primi sette mesi del 2018 rispetto allo scorso anno. Il Comune di Sinalunga, secondo le rilevazioni dell’Osservatorio turistico di destinazione, ha fatto registrare le performance migliori nella Valdichiana senese, in termini di turismo, dopo San Casciano dei Bagni e Cetona. Stabile il dato sulla permanenza media dei turisti a Sinalunga al 2,6 – due notti e mezzo. Le strutture ricettive, ad oggi, sono 54 per un totale di posti letto disponibili di 905. «Si tratta – spiega il Sindaco Riccardo Agnoletti – di performance estremamente positive per la Valdichiana in generale e per il nostro territorio in modo particolare. Siamo riusciti a sviluppare il comparto turistico come era nelle nostre intenzioni creando un’offerta di prodotto e questo è il risultato più importante raggiunto. Adesso si tratta di strutturare la destinazione Sinalunga con scelte di lungo periodo come la previsione del piano urbanistico di nuove possibilità per l’incremento dei posti letto, ad oggi insufficienti rispetto alla domanda e attività di promozione integrata basate sulle nostre eccellenze ambientali, naturalistiche, storiche ed enogastronomiche». Tra i mercati in crescita, negli ultimi cinque anni in Valdichiana, quello americano (+4,4%) e i Paesi Bassi (+24,8%), Danimarca (+40,5%), Svezia (+18,9%) e Spagna (+33,7%); in diminuzione Germania (-28,8%), Regno Unito (-18,7%) e Francia (-5,4%).