Chiusi: il 27 settembre torna una classica toscana,il Giro del Lago arrivato all’XI edizione. Ecco tutte le novità del tracciato di 18 km che sconfina anche in Umbria. Sarà presente anche l’ex azzurra di maratona Gloria Marconi

Una sola settimana di attesa e sarà Giro del Lago di Chiusi, per l’XIesima volta nella sua storia. La classica toscana in programma il 27 settembre è pronta per vivere una domenica speciale pur onorando tutte le disposizioni in materia di pandemia, quindi gli organizzatori hanno dovuto rimettere mano al regolamento proprio per uniformarsi alle regole vigenti. Ecco quindi che la partenza sarà contingentata per gruppi fino a 500 concorrenti, mantenendo sempre il distanziamento, con obbligo di indossare la mascherina per i primi 500 metri: gli organizzatori apporranno al termine di questi contenitori per gettare la mascherina al passaggio, anche se sarebbe consigliabile tenerla al braccio per utilizzarla poi, come previsto dai protocolli, dopo l’arrivo.  Lungo il tracciato, che ricordiamo sarà di 18 km intorno al lago, saranno predisposti tre ristori, rispettivamente ai km 4,5 – 10 – 15: nei primi due saranno fornite bottigliette d’acqua da mezzo litro, al terzo anche confezioni di gel. Le iscrizioni, del costo di 13 euro, chiuderanno improrogabilmente alle ore 13:00 di venerdì 25 settembre o al raggiungimento dei 350 iscritti. A tutti andrà la nuovissima maglia tecnica approntata per l’occasione. La partenza verrà data alle ore 9:30 dalla località Cabina Lago, all’altezza del Ristorante da Gino a 8 km dall’uscita dell’A1 di Chianciano, per affrontare un tracciato quasi completamente immerso nell’oasi naturale del Sentiero della Bonifica, sconfinando anche nel territorio umbro. Sabato dalle 15;30, nel bellissimo scenario del Duomo di Chiusi, sarà possibile ritirare pettorale e pacco gara, fino alle 18:30. Domenica i ritardatari potranno provvedere dalle 8:00 alle 9:00 in località Sbarchino a Lido di Chiusi. Intanto ha già annunciato la propria presenza l’ex azzurra di maratona Gloria Marconi (La Galla Pontedera) che detiene il primato del tracciato in 1h14’27”.