“Montepulciano. Perla del XXI secolo”: domani 10 luglio  al Palazzo del Capitano il volume di Paolo Barcucci  che racconta attraverso una luce nuova la cittadina rinascimentale, patria di Agnolo Poliziano e famosa per il Vino Nobile

 Un nuovo volume che racconta Montepulciano, il suo passato e il suo presente attraverso il grande valore artistico e culturale, le qualità ambientali del territorio, l’indiscutibile pregio del Vino Nobile e degli altri prodotti della gastronomia destinati ad animare le tavole, non solo locali, ma di tutto il mondo. Si chiama “Montepulciano. Perla del XXI secolo” (Edizioni Magonza) ed è il libro a cura di Paolo Barcucci che sarà presentato domani  mercoledì 10 luglio (ore 18, Sala Bozzini, Palazzo del Capitano). Alla presentazione saranno presenti, oltre al curatore del libro, il Sindaco di Montepulciano, Michele Angiolini, l’Assessora alla Cultura Lara Pieri, alcuni rappresentanti del Consorzio del Vino Nobile e gli autori dei saggi contenuti nel volume. “Il titolo scelto è Montepulciano. Perla del XXI secolo sia per sottolineare la continuità di intenti con Montepulciano. Perla del Cinquecento di Emo Barcucci, sia per i contenuti che riteniamo utili a fornire un orientamento per la corretta conservazione, valorizzazione e comunicazione di un patrimonio così unico e grande”, è il commento dell’autore Paolo Barcucci. Il libro, infatti, richiama volutamente la celebre definizione di “Perla del Cinquecento” attraverso la quale si evidenzia la ricchezza di palazzi rinascimentali presenti a Montepulciano, progettati da celebri architetti: Michelozzo, Antonio da Sangallo, Baldassarre Peruzzi, Vignola. Il volume contiene un’accurata ricerca fotografica del centro storico e dell’area geografica circostante, realizzata dallo stesso Barcucci, negli ultimi dieci anni. Una raccolta di immagini che ha l’intenzione di fornire una visione di Montepulciano che, in questo particolare momento, vive una grande trasformazione e che, al tempo stesso, mantiene la sua immutabile bellezza. Sono presenti, inoltre, alcuni saggi di carattere divulgativo: lo studioso e appassionato di storia locale Antonio Sigillo ha scritto una sintetica cronologia della storia di Montepulciano, mentre la storica dell’arte Chiara Sarteanesi descrive le bellezze artistiche della città. Infine, il giornalista Alessandro Maurilli delinea le caratteristiche del Vino Nobile di Montepulciano le tecniche enologiche della sua produzione. Il libro è patrocinato dal Comune di Montepulciano e dal Consorzio del Vino Nobile di Montepulciano.