Montepulciano: si festeggia il ventennale di Palazzo Ricci con il Festival internazionale di musica e cultura dal 13 al 18 giugno

ACD Systems Digital Imaging

A Montepulciano si festeggia il ventennale della fondazione dell’Accademia di Palazzo Ricci . Un compleanno ritardato di un anno a causa della pandemia e che adesso potrà finalmente vedere spente le sue ideali candeline.  Il Conservatorio di Colonia –uno dei più grandi della Germania – ha fondato l’Accademia Europea di Musica e Arte nel 2001 nella storica cittadina toscana. Grazie ad un accordo con il Comune di Montepulciano, l’accademia è insediata nel rinascimentale Palazzo Ricci da cui prende il nome. Appositamente restaurato grazie all’aiuto di fondazioni e sponsor privati e al sostegno del Ministero regionale renano, l’edificio attribuito a Baldassare Peruzzi è così diventato un caposaldo dell’alta formazione musicale e pedagogia europea così come il suo ideatore,il compositore Hans Werner Henze, lo voleva.L’Accademia ospita in primavera ed estate almeno 25 masterclass, una serie di escursioni nelle quali rinomati docenti conducono i propri studenti a intense settimane di studio. E’ anche sede dell’Ateneo renano che riunisce tutte le Accademie di Musica e Arte della Renania Westfalia con varie discipline artistiche; organizza almeno 50 concerti l’anno e, nel periodo invernale, sviluppa varie collaborazioni con Associazioni musicali e teatrali del territorio locale e nazionale.  Il vero e proprio festival organizzato per celebrare il ventennale comprenderà, tra l’altro, un convegno internazionale che affronterà gli effetti e le problematiche del Covid in Italia e Germania sia nel mondo artistico che musicale (martedì 14 giugno, ore 11.00, Palazzo Ricci). Una giornata sarà dedicata alla grande soprano Edda Moser, tra i più assidui insegnanti dell’Accademia; è inoltre in cartellone, al Teatro Poliziano, una serie di concerti di musica da camera condotti da personalità come quella di Ariadne Daskalakis, direttore artistico dell’Accademia, la pianista Florence Millet, l’organista Michael Borgstede e il vincitore della International Beethoven Piano Competition Bonn 2019Cunmo Yin. Molto attesa una Highlights dell’Opera lirica italiana,vero e proprio galà operistico, con la direzione di Thomas Wise del Teatro di Basilea (sabato 18 giugno, ore 18.00, Teatro Poliziano). Suscita poi, fin da ora, notevole curiosità l’evento di sabato 18 giugno, alle 11.00, quando, a Palazzo Ricci, sarà svelata la raccolta di installazioni, video art e performance, frutto di 10 anni di attività dell’Ateneo Renano anche nel campo della ricerca e dell’espressione contemporanea. L’inaugurazione della rassegna, intitolata “Questa non è una mostra!”, sarà accompagnata da un concerto itinerante. In programma un concerto con l’Orchestra da camera dell’Orchesterzentrum renano di Dortmund (venerdì 17 giugno, ore 18.00, Teatro Poliziano), seguito dall’incontro tra i rappresentanti di tutte le istituzioni coinvolte, per primo il Comune di Montepulciano.