Rapolano: via libera a variazioni di bilancio ed estinzione di mutui

  Il consiglio comunale di Rapolano Terme, riunito  in presenza e in videoconferenza, ha approvato due variazioni di bilancio, le estinzioni di alcuni mutui accesi nel 2006 e la sistemazione di un debito fuori bilancio.   Le due variazioni di bilancio sono state approvate con i voti favorevoli della maggioranza “Futuro per Rapolano, Serre, Armaiolo” e i voti contrari dei due gruppi consiliari di minoranza “Cambiamo insieme” e “Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia”. Approvata con i voti favorevoli della maggioranza e il voto contrario della minoranza anche l’estinzione di due mutui per un valore complessivo di 550 mila euro utilizzando l’avanzo di amministrazione. L’altro punto all’ordine del giorno, la sistemazione di un debito fuori bilancio del valore di 14.300 euro, avviato nel 2010, ha avuto, invece, il via libera della maggioranza, l’astensione della lista “Cambiamo Insieme” e il voto contrario della lista “Lega, Forza Italia, Fratelli d’Italia”.   “L’estinzione dei due mutui – afferma l’assessore al bilancio di Rapolano Terme, Roberto Rosadini – si somma alle estinzioni dei mutui fatti da questa amministrazione nel 2006 con CDP e MEF, e permette un risparmio importante per l’ente, visto anche il tasso facciale con cui erano stati sottoscritti. Il nostro bilancio in questo momento, nonostante l’emergenza Covid-19, ci permette di guardare con serenità al prossimo futuro e, se si verificheranno le condizioni, valuteremo la fattibilità di estinguere altri mutui che attualmente hanno tassi fuori mercato. A questo si aggiunge la sistemazione del debito fuori bilancio avviato nel 2010, che ci permette di evitare ulteriori costi in termini di spese legali”.