San Quirico d’Orcia : gli Horti Leonini riaprono al pubblico. Terminati gli interventi di messa in sicurezza e di restauro della Ragnaia

Terminati i lavori di messa in sicurezza e restauro degli Horti Leonini, il parco storico monumentale ed esempio di giardino all’italiana cinquecentesco nel centro di San Quirico, che è stato riaperto al pubblico. Un progetto, del valore complessivo di circa 220 mila euro, necessario per la messa in sicurezza del giardino e che ha visto la realizzazione di uno straordinario recupero della Ragnaia oltre che la realizzazione di interventi di miglioramento funzionale dell’intero parco. Dopo gli abbattimenti e le potature delle piante censite sono state effettuate 39 nuove piantumazioni e altre saranno realizzate nei prossimi anni per non appesantire il ‘sesto d’impianto’. Nel frattempo sono state realizzate e terminate le operazioni di rimpianto delle alberature, delle siepi in modo tale da garantire un buon attecchimento del materiale vegetale. “Un intervento che ci restituisce, come avevamo annunciato, un giardino in totale sicurezza e in piena funzionalità sia strutturale che agronomica oltre che botanica; ma anche un giardino in piena fruibilità da parte dei cittadini e dei turisti che avranno a loro disposizione uno spazio di straordinaria bellezza e unicità da poter vivere in ogni momento dell’anno. Credo che in questo periodo di grande sofferenza che stiamo vivendo, la riapertura del nostro giardino possa rappresentare una nuova ripartenza per tutta la nostra comunità”. Tra gli altri interventi che hanno contribuito a restituire alla collettività il giardino, la regimazione delle acque attraverso l’installazione di specifiche caditoie e canalette utilizzando la pietra Forte di Firenzuola. Sono inoltre stati ridefiniti i viali principali di accesso alla parte alta con la realizzazione di un “cassettone” con terra stabilizzata e finita con sasso tondo. E’ stato poi predisposto un impianto di irrigazione goccia a goccia per le nuove siepi appena piantumate e sarà poi esteso a tutte le zone dove sono state o saranno piantumate nuove piante, oltre al manto erboso. E’ stata effettuata la piantumazione di nuove piante di viburno che sono così andate a ridefinire le geometrie dei vialetti interni così come si è proceduto con il ripristino delle scalinate attraverso il livellamento sui due lati degli Horti.  Per quanto riguarda, invece, la parte bassa del giardino si procederà nelle prossime settimane con la semina e l’inerbimento del viale di accesso centrale e l’irrigazione di tutte le aiuole e del viale stesso. Infine, nei prossimi mesi,saranno sostituite e piantumate le piante di bosso nelle aiuole del parterre mentre è stato già realizzato un nuovo impianto di illuminazione fortemente suggestivo e in grado di valorizzare il giardino nelle ore notturne, anche dal punto di vista artistico. Tutti i lavori, in totale conformità al progetto, sono stati definiti e autorizzati dalla Sovrintendenza di Grosseto Arezzo e Siena in accordo con l’Amministrazione comunale.