Siena : da venerdì 11 a domenica 13 novembre la produzione del Balletto di Siena per la stagione “IlluminarSi”. Con “Cor Habeo” torna la danza sul palco dei Rinnovati

Spazio alla danza nella stagione 22-23 dei Teatri di Siena “Illuminarsi”. Sul palco dei Rinnovati da venerdì 11 a domenica 13 novembre lo spettacolo “Cor Habeo”, produzione del Balletto di Siena, regia di Marco Batti, coreografia e drammaturgia di Camille Granet.  Protagonista di questa produzione è il coraggio: quella vocina che rimbomba in tutta l’anima ed esorta ad andare avanti, a fare di più, ad agire senza indugi. Il coraggio, quella forza d’animo connaturata che rende accettabili i propri desideri, i propri sogni, le proprie paure, le proprie incertezze, il proprio Io. Il coraggio di fare una scelta e rinunciare a tutto pur di renderla reale e concreta. Il coraggio di vivere secondo i propri ideali, i propri brividi, la propria magia, la propria adrenalina: semplicemente vivere con il cuore libero, senza avere paura di inseguire i propri sogni e andar fieri delle proprie scelte. Il coraggio di vivere ogni esperienza con emozione e coinvolgimento. Attraverso un connubio di forza e delicatezza, di fluidità e staticità, di esuberanza ed introversione, 5 corpi e 5 anime si uniscono e danno vita a questo continuo alternarsi tra coraggio e paura, guerra e pace, a questo continuo Yin&Yang che è la vita. Protagonisti i danzatori: Elena Badalassi, Filippo Del Sal, Giorgio Otranto, Francesco Simeone e Nicole Perfigli. Camille Granet di nazionalità francese, nasce a Dax nel 1989. Inizia la sua formazione artistica studiando danza classica e moderno-contemporanea a Tolosa prima al conservatorio regionale e poi con il VM dancestudio diretto da Vinciane Ghyssens (Prima Ballerina al Ballet Royal des Flandres, English National Ballet e al Northern Ballet Theater) e Matthew Madsen (Coreografo e Primo Ballerino con il Houston Ballet, Ballet Royal des Flandres, Northern Ballet Theater, Opéra de Wiesbaden e al Ballet du Capitole).
Inizierà il suo percorso nella coreografia, scoperta e al fianco del maestro Marco Batti,  con varie collaborazioni e creazioni all’interno della scuola professionale Ateneo della Danza di Siena e Ex.Pe. Experimental performance e per altre realtà formative: “Ladri nella Legge“ insieme a Roberta Ferrara, “T.T. / Thousand Teseo”, “ Primitive Carnaval”, “Ricorditi di me” per i danzatori studenti di Ex.Pe. Experimental Performance. “Tous Ensemble” per “ED equilibrio dinamico ensemble”, diretto da Roberta Ferrara; collaborerà anche con il direttore della compagnia Balletto di Siena Marco Batti per la produzione della compagnia “Il lago dei Cigni” (rilettura contemporanea). Nel 2019 crea “L’ultimo vestito é senza tasche” con il Balletto di Siena per il Festival Excelsior organizzato da Marco Batti. Vince il premio di miglior coreografia al Festival Dantesco 2021 con il passo a due “mia testa, mio cuore” e “Lacrima Famelica”.