Toscana : saldi; Torselli e Nucci (FdI), “assurdo partire il 30 gennaio. La giunta Giani decida subito di anticiparli”

“La decisione della giunta Giani di posticipare i saldi al 30 gennaio uccide il commercio toscano. Chiediamo a Pd e Italia Viva di ripensarci prima che sia troppo tardi e firmare già oggi una delibera che li anticipa quanto prima”. E’ l’appello di Francesco Torselli, capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio regionale, e Paola Nucci, dirigente regionale di Fratelli d’Italia. “Non sappiamo cosa succederà nelle prossime settimane – affermano gli esponenti del partito di Giorgia Meloni – ma abbiamo la certezza, considerando il trend del numero di nuovi positivi quotidiani, che la Toscana sarà in zona gialla per due giorni e poi almeno una settimana a partire dall’11 gennaio. Questa finestra deve essere sfruttata il più possibile: è un momento cruciale per i commercianti toscani al fine di smaltire tutto l’invenduto della stagione invernale”.  “La Toscana – concludono Torselli e Nucci – è una delle ultime Regioni a far partire i saldi invernali. E’ inutile che Giani e i sindaci dem lancino campagne per comprare prodotti toscani quando poi prendono decisioni che vanno a discapito del commercio locale. Giani e la sua giunta devono fare marcia indietro, altrimenti dovranno ritenersi responsabili di aggravare una situazione economica già compromessa”.