Arezzo: all’ospedale San Donato la biblioteca pronta a diventare la centrale tracciamento Covid. 9 addetti al lavoro da lunedì 19 ottobre

Era un luogo di studio. Lo rimane. Con un obiettivo preciso: seguire le tracce del Covid 19. La biblioteca dell’ospedale San Donato di Arezzo è stata trasformata in poche ore. Ieri la decisione del Direttore generale D’Urso, oggi l’allestimento e lunedì l’attivazione della centrale per il tracciamento dei contatti. Tavoli, sedie, computer, telefoni. E, soprattutto 9 nuovi addetti che si aggiungono alla squadra, sempre più numerosa, che nell’Asl Tse è impegnata nella guerra contro il Covid.”Lo sviluppo dei casi rende sempre più sempre più necessario ricostruire i contatti e quindi la mappa di diffusione del virus – commenta Antonio D’Urso. Stamani il Presidente Giani ha affermato il valore delle 3 T e cioè tampone, tracciamento e trattamento. Noi facciamo già 254 tamponi ogni 1.000 abitanti. Le nostre Usca e i nostri ospedali di Arezzo Grosseto lavorano con l’efficienza di sempre. Da lunedì saremo ancora più efficaci sulla terza T e cioè sul tracciamento”.