Arezzo: il 30 settembre  la Chiesa dello Spirito Santo di Indicatore ospiterà “Insieme al mosaico di Andreina”, un evento per premiare le aziende che hanno donato i materiali per il mosaico più grande d’Europa

Venerdì 30 settembre la chiesa dello Spirito Santo di Indicatore ospiterà il secondo appuntamento di “Insieme al mosaico di Andreina”, iniziativa organizzata dall’associazione culturale Ezechiele Aps. Nel corso dell’evento  verranno presentate e premiate le aziende che hanno donato i materiali per la realizzazione del “Mosaico di Andreina”, il più grande d’Europa, e la scuola edile francese BTP CFA Ardennes, formata da sette muratori e cinque piastrellisti, che grazie a un progetto finanziato dalla Comunità Europea e dal ministero dell’istruzione francese sarà a Indicatore fino all’8 ottobre, sotto l’egida dei professori Smail Bouazzouz e Johan Przybylski.  La squadra dei muratori eseguirà il massetto nella navata centrale della chiesa, per una superficie di 200 metri quadrati, la messa in opera delle fondamenta per la realizzazione di cinque sculture e la ridefinizione del “drago anfiteatro”.  La squadra dei piastrellisti, attraverso un corso professionale di mosaico tenuto dall’artista Andreina Giorgia Carpenito, realizzerà parti dei mosaici e metterà in posa altri particolari già eseguiti da artisti di tutto il mondo, che hanno lavorato in prestazione d’opera volontaria. Si esibiranno in concerto i Rinco Boys Band e verrà presentato il“Prezioso di Andreina”, ovvero un gioiello ispirato al nuovo logo del mosaico, disegnato da Andreina Giorgia Carpenito in acciaio rodiato. L’oggetto avrà una tiratura di 150 esemplari numerati sul retro, con certificato di autenticità firmato dall’artista. L’evento sarà pure l’occasione per presentare ufficialmente il concorso fotografico internazionale “Obiettivo sul mosaico”. Oltre ai premi in denaro per i vincitori, le immagini confluiranno nel catalogo dedicato ai 25 anni di lavoro dell’autrice italo-svizzera nella chiesa e saranno protagoniste di una mostra online che determinerà il vincitore della giuria popolare. Le foto verranno giudicate anche da una commissione composta dal fotografo Fulvio Fugalli, che sarà presidente di giuria, dall’artista Andreina Giorgia Carpenito e dagli storici dell’arte Michele Loffredo e Danilo Sensi.