Castelnuovo: al Chianti Festival primi appuntamenti nel segno della cultura e del divertimento

Conto alla rovescia per il Chianti Festival, pronto ad animare l’estate a Castelnuovo Berardenga con spettacoli all’aperto su tutto il territorio comunale. Il primo appuntamento è in programma giovedì 8 luglio, alle ore 19, nel Parco Sculture del Chianti di Pievasciata, che ospiterà la performance di danza “Dialoghi” messa in scena dalla compagnia MOTUS. Il giorno successivo, venerdì 9 luglio, alle ore 21.15, il Chianti Festival farà tappa in Piazza Castelli, nel cuore del borgo di San Gusmè, con lo spettacolo La Coppa del Santo, agonismo e miracoli al tempo del distanziamento sociale, ideato e prodotto dalla compagnia teatrale Gli Omini e dedicato a un tema di grande attualità.  La performance di danza Dialoghi troverà valore aggiunto nella location che la ospiterà, il Parco Sculture del Chianti, dove la natura si unisce all’arte contemporanea. In questo connubio fra opere, alberi, suoni, colori, luci e altri elementi del bosco i danzatori racconteranno una storia che si integra nella natura e coinvolge gli spettatori. Le coreografie sono firmate da Martina Agricoli e Simona Cieri, che è anche regista dello spettacolo insieme a Rosanna Cieri. Lo spettacolo, prodotto da MOTUS con il contributo di Regione Toscana, vedrà esibirsi i danzatori Martina Agricoli, Paloma Biagioli, Filippo Di Crosta, Ilaria Fratantuono, Roberta Morello e Mattia Solano.  Venerdì 9 luglio il borgo di San Gusmè e la sua Piazza Castelli faranno da cornice a La Coppa del Santo, agonismo e miracoli al tempo del distanziamento sociale, che vedrà protagonisti Francesco Rotelli e Luca Zacchini, della compagnia teatrale Gli Omini. Lo spettacolo è un adattamento post-pandemico al “cavallo di battaglia” della compagnia, L’Asta del Santo, e coinvolgerà il pubblico in un gioco divertente e irriverente animato da sfide fra Martiri, Vergini, Santi di Strada, Santi d’Aria, Crocifissi e Madonne pronti ad affrontarsi in gironi paradisiaci per eleggere il Santo Patrono del pubblico.