Castiglione del Lago : successo oltre le aspettative per la “Corsa Cobram del Trasimeno”. Quasi 100 iscritti da sei regioni e centinaia di persone lungo il tracciato

Disputata la corsa più pazza, inutile e sconclusionata d’Italia. La quinta “Corsa Cobram del Trasimeno” è stata un successo che è andato oltre le migliori aspettative con quasi cento iscritti provenienti da Umbria, Toscana, Emilia-Romagna, Marche e Lazio e Abruzzo, tutti appassionati e cultori di Fantozzi e della saga ideata dal grande Paolo Villaggio.Gli organizzatori, l’associazione “Quelli del 65”, sono entusiasti: «Il nostro borgo si è colorato con ogni tipo di bici, i costumi più improbabili, con le auto e le moto storiche e tanti personaggi frutto della fantasia degli intrepidi partecipanti e della bravura dei nostri amici di Trasimeno Teatro che hanno organizzato esilaranti scenette ispirate ai film di Paolo Villaggio ».Tantissimo il pubblico, nell’ordine di diverse centinaia di spettatori, che hanno riso e applaudito al passaggio dello sconclusionato corteo di bici, moto e auto storiche, grazie anche alla splendida giornata di sole e di caldo.  «Il famigerato “circuito della collina” ha colpito ancora! Una prova di resistenza e di sofferenza per i malcapitati partecipanti, iscritti, “obtorto collo”, dal famigerato Dottor Ing. Gran Mascalzon di Gran Croc. Visconte Cobram, costretti a immolarsi in questa pericolosa quanto inutile corsa ciclistica»: il Visconte Cobram è stato interpretato alla perfezione dall’attore Virgilio Vincenzoni, presidente e direttore artistico di Trasimeno Teatro.  Esilarante, infine, l’incontro tra il vero sindaco di Castiglione del Lago Matteo Burico, che ha fatto i complimenti agli organizzatori per la bella iniziativa, e il finto sindaco impersonato da Luciano Barone, con un’interpretazione alla “Cetto La Qualunque” che sarebbe piaciuta ad Antonio Albanese. «La Corsa Cobram del Trasimeno – ha detto Burico – è un evento carino e divertente di “Quelli del 65”, un’associazione di castiglionesi e per i castiglionesi. Partita come un gioco nel 2016 sta diventando sempre più grande: l’Amministrazione comunale vuole essere al loro fianco per farla crescere ancora di più e farla diventare una delle manifestazioni “importanti” per Castiglione del Lago».