Sarteano: bellissimo anche se commovente il concerto in ricordo di Francesco Fiorini, il ragazzo scomparso nei giorni scorsi

Sarteano ha confermato di essere non solo un paese di abili cavalieri per via della Giostra del Saracino ma anche di validissimi musicisti e cantanti. E lo ha dimostrato questa sera quando, al teatro comunale degli Arrischianti messo a disposizione dall’amministrazione guidata da Francesco Landi, ha visto salire sul palcoscenico un gruppo di musicisti e un paio di cantanti che per circa due ore hanno tenuto  un concerto in ricordo di Francesco Fiorini, il giovane uomo scomparso pochi giorni fa per essere caduto in fondo a un dirupo di 60-70 metri nella zona delle tombe etrusche chiamate “Le Pianacce” da dove si gode uno splendido paesaggio di tutta la Valdichiana fino al lago Trasimeno. Un giovane uomo amato e apprezzato da tutti per la sua sensibilità e la sua gentilezza che da qualche tempo viveva a Cetona con la sua fidanzata Erika ma che quotidianamente veniva a Sarteano per  stare un po’ con i genitori Fosca e Fabio dove spesso pranzava anche per stare  vicino ai suoi pazienti  sarteanesi che aiutava con la sua fisioterapia. Per ricordarlo e per esprimere la vicinanza di tutta la comunità alla famiglia stasera  si è tenuto un bellissimo concerto organizzato dal gruppo degli “Ottoni per caso” che sarebbero dovuti andare in Germania proprio in questi giorni per suonare in una zona tra le più colpite dal virus.E quindi viaggio annullato.  Gruppo al quale si sono uniti , per l’occasione, anche alcuni elementi della Filarmonica di Sarteano guidata da Sergio Bologni e alcuni musicisti del gruppo jazz  oltre a singoli elementi venuti appositamente da fuori per rendere omaggio a Francesco. Guidati dal maestro Giovanni Tramonti questo  gruppo composito ha portato sul palcoscenico , ovviamente ‘rivisitato’ per la triste circostanza, il concerto che avrebbero dovuto tenere in Germania. Concerto arricchito dalle incredibili  voci soliste dei giovani Silvia Rossi Valenti e Andrea Castellana. Un concreto bellissimo anche se molto commovente per la morte di Francesco che ha lasciato un “vuoto” incolmabile nella piccola comunità di Sarteano che, anche questa sera , nonostante le disposizioni antivirus, non è voluta mancare all’appuntamento al teatro pur mantenendo le opportune distanze e le mascherine. (L.M.)