Siena: domani 9 aprile al Franci Festival si parte con il concerto ‘Musica senza tempo’

 Sarà il suono del sassofono a inaugurare il Franci Festival 2021. Domani venerdì 9 aprile, alle ore 18, la rassegna di musica da camera del Conservatorio senese si aprirà con il concerto ‘Musica senza tempo’ di ‘Freem Saxophone Quartet’, il quartetto del docente della classe di sassofono Riccardo Guazzini. L’evento, che prevede l’esecuzione di quattro lavori improntati su forme musicali barocche, classiche e folkloristiche, avrà come protagonisti: Jacopo Sammartano al sax soprano; Michele Bianchini al sax tenore; Fabio Lombrici al sax baritono e il Maestro Riccardo Guazzini al sax contralto. L’appuntamento potrà essere seguito in diretta streaming sul Canale YouTube e sulla pagina Facebook dell’Istituto Musicale Rinaldo Franci.  Le composizioni di ‘Musica senza tempo’ si basano su forme musicali antiche e radicate nella tradizione sonora occidentale. Il progetto, creato per mettere in luce la versatilità del sassofono, prevede l’esecuzione dei seguenti brani: ‘Le Sei Bagatelle’ di György Ligeti; ‘Il Canzoniere da Scarlatti’ di Salvatore Sciarrino, ‘Fratres’ del compositore estone Arvo Pärt e ‘Canonic Suite’ dell’americano Elliott Carter. ‘Musica senza tempo’ è un viaggio alla scoperta delle innumerevoli possibilità timbriche, tecniche ed espressive che il sassofono è in grado di offrire. Freem Saxophone Quartet nasce nel 2017 dall’incontro tra Iacopo Sammartano, Riccardo Guazzini, Michele Bianchini e Fabio Lombrici tutti brillantemente diplomati nei più prestigiosi Istituti musicali italiani. Attivi in ambito nazionale ed internazionale anche con altre formazioni, si sono esibiti per importanti festival e istituzioni tra le quali: il Ministero degli Esteri Italiano; l’Orchestra Giovanile Italiana, il Festival di Musica Contemporanea di Archipel a Ginevra; il Cantiere d’Arte di Montepulciano e il Festival Pucciniano. Nel 2019 il quartetto ha pubblicato il suo primo disco per l’etichetta Brilliant Classics con musiche di Glass, Nyman, Reich e Torke