Sovicille: il Comune eroga fino a 80.000 euro di buoni spesa per l’acquisto di alimentari per le famiglie in difficoltà

Aperto a Sovicille  il nuovo bando comunale per l’assegnazione dei buoni spesa destinati alle famiglie in difficoltà a causa dell’emergenza Covid-19. Come per il bando precedente di marzo e aprile, anche a dicembre il Comune di Sovicille integra con proprie risorse i 53.000 euro stanziati da Governo e Regione Toscana e aggiunge fino a 27.000 euro di fondi extra del proprio bilancio per soddisfare i bisogni della popolazione attraverso questa importante misura di sostegno.  “L’attivazione del nuovo bando rappresenta un intervento che va ad aggiungersi alla lista delle molte misure a sostegno delle persone e delle famiglie in difficoltà – spiega il sindaco di Sovicille Giuseppe Gugliotti – che sono state messe in campo, nel corso dell’anno, grazie alle risorse ministeriali e regionali, integrate con fondi del bilancio comunale. Un’attenzione concreta e immediata che la nostra istituzione ha voluto rivolgere a coloro che si trovano in situazioni economiche critiche e, in particolare, a chi ha dovuto subire i contraccolpi di questo periodo drammatico, con la consapevolezza che, molto probabilmente, saranno necessari altri interventi nei prossimi mesi prima di arrivare a una piena ripresa”.Questi bonus non sono finalizzati al solo periodo delle feste natalizie: il bando rimarrà aperto fino al 15 febbraio 2021 e sarà possibile utilizzare i buoni nei negozi convenzionati del territorio comunale durante tutto il prossimo anno.“Alla fine di novembre il Governo ha assegnato al nostro Comune circa 53.000 euro di risorse straordinarie da impiegare in aiuti alimentari per le persone in difficoltà economiche causate dal Covid-19 – dichiara Roberto Balestri (foto), assessore alle Politiche Sociali -. Come nella scorsa primavera il Comune si è attivato perché questi soldi possano arrivare ai più bisognosi sotto forma di buoni alimentari e con la maggiore efficacia possibile. Anche questa volta, al fine di soddisfare pienamente la domanda che potrà manifestarsi, il Comune aggiungerà proprie risorse di bilancio per incrementare quelle assegnate dal Governo. Se ce ne sarà bisogno erogheremo buoni alimentari per un totale di 80.000 euro.”